Calciomercato Napoli, dalle cessioni un tesoretto per un top player

Il calciomercato del Napoli è già in fermento, la società partenopea è impegnata oltre che sul fronte acquisti, anche su quello non meno complicato delle cessioni. Sono 28 i calciatori da sistemare, che per vari motivi, non faranno più parte del progetto azzurro. Tante le soluzione da trovare, con un unico obiettivo, quello di vendere i tanti calciatori in esubero, per accumulare il tesoretto da investire per i nuovi acquisti. Partiamo dai quei calciatori che sicuramente non faranno parte del Napoli la prossima stagione. Sono quattro i sicuri partenti: Vargas, Gargano, Armero e Cigarini.

Il cileno pagato 12 milioni di euro, non convince Benitez. Il presidente De Laurentis però dal canto suo non vorrebbe svendere il giocatore. Ed allora si spera che  turboman possa disputare un gran mondiale, così che le sue quotazioni salgano, e venderlo quindi al miglior offerente. Una via preferenziale è aperta con il Valencia, sua squadra attuale, per un’ ipotesi di scambio con il talentino Bernat.

Per quanto riguarda Gargano che ha un contratto con la società azzurra fino al 2015, c’è un accordo di massima tra il Parma ed il Napoli affinchè i ducali riscattino el mota a fine anno. Il problema dell’esclusione dalla competizione europea del Parma però, ha causato le dimissioni del presidente Ghirardi, ed ha inevitabilmente complicato la situazione.

Per la comproprietà di Cigarini, pagato da De Laurentis 12 milioni di euro, il Napoli e l’Atalanta rinnoveranno la comproprietà per un altro anno, rimandando la decisione definitiva alla prossima stagione. Il calciatore è molto stimato dal d.s. Marino, e tutto lascia supporre che la società bergamasca riscatti l’altra metà del calciatore.

Capitolo Armero, la situazione è abbastanza complicata. Acquistata dall’Udinese la metà del calciatore per 4 milioni di euro, il colombiano non rientra nei piani di Benitez. Mandato in prestito in Premier League a gennaio, nelle fila del West Ham, non ha convinto del tutto gli inglesi. Il Napoli in virtù di un patto con il presidente dell’Udinese Pozzo, dovrebbe riscattare l’altra metà del cartellino. Anche per lui si spera che il mondiale possa essere un’occasione importante per mettersi in mostra, ed andare a giocare altrove.

Leggi anche -> Calciomercato Napoli 2014 – 2015, i prestiti e le comproprietà da sistemare

Leggi anche -> Formazione Napoli 2014 – 2015: la rosa con gli obiettivi di mercato

Leggi anche -> Calciomercato SSC Napoli: Acquisti, cessioni, trattative 31 maggio 2015

Leggi anche -> Mercato Napoli Benitez: “Non solo Koulibaly, stiamo lavorando”

Mercato Napoli, Toivonen come vice Higuain?

Italia-Irlanda 0-0: Risultato Finale