Calciomercato Napoli, con gli acquisti di gennaio difficile colmare il gap

Non basta soltanto il calciomercato. Il Napoli non potrà colmare il gap con Juventus e Roma soltanto con gli acquisti di gennaio. Ci gira intorno Rafa Benitez ma il senso delle sue parole è chiarissimo. La differenza tra il Napoli e gli altri top club italiani c’è e non dipende soltanto dalle strategie di mercato. Il tecnico spagnolo, per provare a dare una risposta più esaustiva possibile, ricorre al paragone con le altre realtà europee che l’hanno visto protagonista.

La differenza con chi è davanti dipende anche dal fatturato e dalle strutture e in Italia di società ben messe, davanti al Napoli, ce ne sono almeno 4 o 5. Vincere è dunque possibile, ma soltanto trovando la forza altrove. Per ridurre la distanza con i grandi club italiani (leggasi al momento Juventus e Roma) per Benitez occorre “lavorare tutti insieme, essere uniti spalla a spalla.” Il club partenopeo dovrà percorrere ancora tanta strada, a prescindere dagli acquisti: “Siamo il quinto club d’Italia per fatturato. Dobbiamo migliorare strutture e gioco: dobbiamo lavorare tanto.” Le questioni ambientali contano tantissimo ed è per questo che il tecnico spagnolo chiede ai “suoi” di poter contare sul supporto di tutto l’ambiente: “Non dobbiamo essere sotto pressione ogni settimana. Uniti per arrivare in alto.” 

Arriva, infine, l’elogio per il presidente De Laurentiis e per tutto ciò che in dieci anni è stato fatto: “Il Napoli ha fatto un lavoro bellissimo negli ultimi 10 anni. Manca poco per essere al top e questa è la vera difficoltà. Possiamo raccontare che vinceremo e bla bla bla … ma per ridurre il gap serve l’ambiente perfetto e uno che ti fa 35 gol come Cavani.”

Leggi anche: