Calciomercato Napoli: acquisti e cessioni di gennaio reparto per reparto

Il mercato di riparazione si avvicina. A gennaio il Napoli potrebbe condurre un calciomercato strepitoso, anche considerando la cifra messa a disposizione da De Laurentiis. Con gli acquisti giusti e con qualche cessione mirata, si può garantire il salto di qualità alla rosa. Le sconfitte contro le due dirette contendenti al titolo (a dire il vero quella contro la capolista meno meritata rispetto a quella subita allo Juventus Stadium) dimostrano che qualcosa ancora non gira al meglio. Lo stesso Benitez non è andato oltre il 75 per cento nel parlare del rendimento degli azzurri. Molti gli infortuni, sicuramente. Ma forse manca ancora qualche uomo per completare una rosa capace di riportare a Napoli ciò che manca da troppo tempo. Lo stesso presidente De Laurentiis ha annunciato che per gennaio sono pronti 50 milioni, a disposizione di Bigon per rinvigorire le fila, considerando anche il tanto auspicato passaggio alle fasi finali di Champions per il quale manca solo l’ostacolo Borussia (basta un pareggio a Dortmund per qualificarsi).

Ranocchia
Ranocchia potrebbe arrivare nell’operazione che conduce Cannavaro a Milano

DIFESA – All’esperienza di Raul Albiol va affiancato un altro nome degno del campione europeo e mondiale. Paolo Cannavaro, ormai si è capito, non rientra nei piani del tecnico azzurro. Gira voce di un possibile scambio con l’Inter tra l’ormai ex capitano azzurro e Ranocchia. Altra mossa low cost potrebbe essere considerare un giovane che ha dimostrato avere grosse prospettive nella vicina Avellino. Il suo nome è Armando Izzo, 21enne partenopeo verace, che sta facendo registrare numerose note positive nello stratosferico campionato di B portato avanti finora dai biancoverdi. Ma forse proprio per questo i lupi stenteranno ad allentare la presa almeno fino a fine campionato. Secondo Tuttosport, Benitez avrebbe puntato anche il 27enne Younès Kaboul, difensore francese del Tottenham. Insomma radar accesi in vista del mercato di riparazione per quanto riguarda il comparto difensivo, attendendo sempre il ritorno di Britos e le sorti di Fernandez.

antonelli
Per Antonelli l’affare sembrerebbe concluso

ESTERNI – Altro capitolo riguarda i terzini (per usare un termine ormai quasi abbandonato). Tante le voci. Molto conteso sul mercato sembra essere Zuniga ma forse chi partirà per primo è Armero. Tanto è vero che secondo la Gazzetta dello Sport De Laurentiis avrebbe già ultimato un accordo con Preziosi per la cessione di Luca Antonelli. Sull’altro versante servirebbe un rinforzo in alternativa a Maggio, ancora in forma ma non più lo stesso dei primi tempi dell’era Mazzarri. Mesto ha sempre risposto ‘presente’ quando è stato chiamato in causa ma bisogna pur fare i conti con l’età del giocatore. Ancora una volta un’alternativa potrebbe arrivare dalla vicina Irpinia: si chiama Davide Zappacosta ed è uno dei punti di forza dell’Avellino in cima alla classifica di Serie B. Su di lui tante big della massima serie, ma come per Izzo, difficilmente il presidente Taccone se ne libererà prima di fine stagione. Altra nome è quello di Bacary Sagna, un 30enne esterno in scadenza con l’Arsenal. Riuscirebbe a garantire qualità e quantità.

Blaise Matuidi Psg
Matuidi, obiettivo concreto per il centrocampo azzurro

CENTROCAMPO – Serve qualità, serve un Pirlo. I tre che si sono alternati finora (Inler, Behrami e Dzemaili) sono troppo incontristi e poco capaci di fare regia. Il tormentone che ha banco dalla scorsa tornata di calciomercato è titolato Mascherano. L’ultimo capitolo della telenovela lo riporta il Mattino, secondo il quale ci sarebbe stata una nuova telefonata tra il tecnico azzurro ed il giocatore blaugrana in cui l’argentino avrebbe confermato che a gennaio non si muoverà dal Barcellona ma a giugno ci sono delle possibilità. Allora il ds Bigon è volato a Saint-Denis per essere presente in tribuna all’incontro tra Francia e Ucraina. Molto probabilmente nel suo mirino c’è il centrocampista francese Blaise Matuidi, 26 anni del Psg. E’ in scadenza di contratto a giugno ma il Napoli potrebbe essere impaziente e portare l’operazione a compimento anche già a gennaio.

ATTACCO – E’ l’unico reparto completo. Anzi di più. La potenza di fuoco del Napoli è mostruosa e, ultimati i rodaggi, dovrebbe diventare incontenibile. Callejòn e Mertens si sono rivelate delle piacevolissime sorprese. Inoltre si attende il raggiungimento della perfetta forma fisica di Higuain mentre si spera che Hamsik ritorni ad essere l’oro colato di Napoli. In più c’è il fenomeno Insigne, finora gestito bene e valorizzato dal tecnico spagnolo. Inoltre non bisogna dimenticare che ai box c’è sempre Pandev, mentre anche Zapata ha cominciato a far vedere di poter portare il suo contributo. Infine non va dimenticato che Vargas è ancora del Napoli: il cileno sta macinando ammiratori partita dopo partita.

Leggi anche –> Calciomercato SSC Napoli, De Laurentiis: “Pronti 50 milioni per il mercato di gennaio”
Leggi anche –> Scambio Ranocchia-Cannavaro, il capitano del Napoli all’Inter più 5 milioni di euro?
Leggi anche –> Zuniga al Real Madrid? Ancelotti vuole l’esterno
Leggi anche –> Antonelli al Napoli, è Ufficiale per la Gazzetta dello Sport
Leggi anche –> Video Gol Vargas in Brasile-Cile 2-1: altra prodezza del cileno
Leggi anche –> Calciomercato Napoli, per Zappacosta è sfida con Juventus e Milan
Leggi anche –> Napoli, Armando Izzo rivelazione nell’Avellino: pronto per l’Under 21