CalcioMercato Lega Pro: Avellino, Servono Rinforzi

bariti calciatore

In Lega Pro l’Avellino non decolla ed è già tempo di parlare di calciomercato e rinforzi, in vista della riapertura ufficiale delle liste di trasferimento, prevista per il mese di gennaio.

Giunto all’ottava giornata del girone di andata, il campionato di Lega Pro (girone B) ha iniziato ad emettere i primi verdetti, almeno dal punto di vista dei valori tecnico- tattici, delle compagini che ne prendono parte.

Le ultime sfide che hanno visto protagonista l ‘Avellino di Massimo Rastelli hanno messo in evidenza luci ed ombre della squadra guidata dal tecnico campano. Una difesa solida che può contare su elementi di esperienza quali Fabbro e Giosa, un centrocampo di quantità più che di qualità con la presenza di D’Angelo e Angiulli ed, infine, un attacco molto fisico ma incompleto vista la mancanza di un centravanti capace di assicurare ai biancoverdi quel bottino di gol (almeno quindici) necessario nell’arco del campionato per una squadra che vuole andare in B. Magari senza nemmeno passare per la lotteria dei play-off (che Avellino ed i suoi tifosi conoscono molto bene…).

avellinesi a viareggio
Gli avellinesi in trasferta a Viareggio

Ma i punti deboli palesati nelle ultime gare (vedi Frosinone, Perugia e Viareggio) non fanno riferimento solo alla mancanza di attori determinanti  in ruoli nevralgici dello scacchiere del trainer napoletano, ma riguardano anche il livello di concentrazione e personalità in determinati frangenti della gara.

A farla da padrona sono le evidenti lacune che i lupi mostrano sulle palle inattive (Perugia e Viareggio sono classici esempi) e i continui cali di concentazione in momenti topici quali i finali di tempo.

Quello che, invece, fa ben sperare è una ritrovata condizione atletica specialmente nell’ultima trasferta in terra Toscana; brillantezza sulla quale il tecnico ed il suo staff hanno lavorato approfittando dell’ultima sosta di campionato.

A balzare agli occhi degli addetti ai lavori (e non solo) è la necessità di intervenire in sede di calciomercato in alcuni ruoli chiave dell’undici iniziale. C’è bisogno ad un uomo che sappia dettare i tempi della manovra  e che al contempo sia dotato di quell’inventiva che possa mettere nelle condizioni gli “avanti” avellinesi di concretizzare la mole di gioco prodotta. Serve anche un vero e  proprio uomo d’aria di rigore che possa far fare il vero salto di qualità agli irpini, oltre a far rifiatare il titolarissimo Castaldo (la cui assenza a Viareggio si è fatta sentire più del previsto).

Sarà necessario attendere gennaio per poter vedere all’opera il club guidato dal presidente Taccone; società molto attenta alle politiche di bilancio come ha dimostrato sin dalla sua nascita ma, ed è importante sottolinearlo, una società di Irpini che non ha mai fatto mancare il proprio contributo dal punto di vista non solo patrimoniale ma anche emozionale.

C’è da aggiungere, inoltre, la passione ritrovata da parte dei tanti e calorosi supporters bianacoverdi che hanno dimostrato vicinanza sin dai primi giorni del ritiro

L’entusiasmo di una piazza così importante ed i valori di una società seria quale quella avellinese non possono essere vanificati proprio nell’anno del centenario.

Manca poco per poter portare i lupi nel calcio che gli compete e, come già dimostrato in passato, il tandem Taccone-Iacovacci non si farà trovare impreparato all’appello di gennaio.

Leggi Anche -> Viareggio – Avellino 1-1: Video Gol Biancolino

galliani amministratore delegato milan

CalcioMercato Milan: Proposto Drenthe, Ma L’Obiettivo è Yanga Mbiwa

avellinesi a viareggio

Viareggio – Avellino 1-1: Video Gol Biancolino