CalcioMercato Inter: Stramaccioni in partenza a Giugno?

L’Inter si appresta a concludere la stagione nel peggiore dei modi, dopo l’ennesima batosta giunta in Coppa Italia, con l’eliminazione patita contro la Roma, squadra apparsa più organizzata e sicuramente in condizione.

sconfitta

Molti tifosi, amareggiati visto che da anni non si assisteva ad una stagione così fallimentare, hanno manifestato il loro dissenso anche in occasione della sfida di Coppa, ma si interrogano anche circa il futuro del club nerazzurro: infatti, dopo le voci su un addio di Massimo Moratti, prontamente rientrate ora si inizia a programmare la prossima stagione, che dovrà per forza di cose essere quella della rivincita.

La stagione dell’Inter si è chiusa dopo la sfida di andata contro la Juventus a Torino, che vide l’undici di Stramaccioni imporsi allo Juventus Stadium: da allora la formazione milanese è passata da possibile rivale per lo scudetto, a squadra delusione del campionato. Sicuramente a giugno a far le valigie sarà Andrea Stramaccioni, che durante questa stagione ha più volte perso di vista la situazione più che traballante dello spogliatoio: tanti gli scontenti e i giocatori fuori ruolo, ma soprattutto scelte cervellotiche sul mercato.

In tanti infatti si domandano il perché della cessione di Maicon, per poi tenere in rosa Jonathan, oppure quella di Sneijder che poteva servire come il pane, ma in primis quella di Livaja, che sarebbe potuto sbocciare all’Inter, salvo poi rientrare nella trattativa per portare Schelotto a Milano e far sì che a disposizione di Stramaccioni siano restati come punte solo Palacio, Milito e Rocchi, con i primi due out per infortunio.

Oltre al tecnico, possibile anche l’addio di Fassone e Branca, rei di aver creato una squadra senza né capo né coda e perciò Moratti potrebbe essere l’uomo mercato nerazzurro, coadiuvato da qualcuno più esperto. Sul piano dei giocatori vanno ancora fatte delle valutazioni, ma certi della permanenza per ora sono Handanovic, Palacio, Ranocchia e Kovacic, il resto dovrà giocarsi la conferma.