CalcioMercato Inter, Moratti Vuole un Attaccante a Gennaio

Un vice di Milito da comprare nel calciomercato di gennaio? Il presidente dell’Inter, Massimo Moratti ci pensa: “Ne parleremo, vedremo di che cosa c’è bisogno e poi cercherò di capire come fare”. Apre ad un possibile acquisto il padron dei nerazzurri dopo che il tecnico nerazzurro Andrea Stramaccioni ne avrebbe fatto richiesta. Uno sforzo che potrebbe essere risolutivo in vista delle ambizioni dell’Inter che ormai non si possono più nascondere, soprattutto dopo la vittoria contro il Napoli: la conquista dello scudetto.

Anche se Moratti cerca di non sbilanciarsi troppo: “Noi andiamo avanti partita per partita. Cerchiamo di fare bene poi dipende dai risultati delle altre squadre. Ma c’è un problema che ha quest’Inter: vince con le grandi ma sembra in difficoltà cronica con le piccole. “Avete ragione – ha continuato Moratti parlando coi giornalisti -, questo è capitato. In partite importanti c’è molta concentrazione da parte dei giocatori e molta attenzione, tantissima, da parte dell’allenatore che le ha studiate molto bene. Credo che la stessa cosa cerchi di fare anche con le altre, ma forse c’è un po’ meno di concentrazione”.

Moratti si sofferma poi sulla vittoria nello scontro diretto contro il Napoli: “Cosa mi ha più sorpreso? A parte la prestazione di qualche giocatore che dimostra ogni volta di migliorare, come Guarin, è positivo il fatto di sapere affrontare queste partite con il piglio giusto, con la tradizione giusta. Ho sentito ieri sera e letto sui giornali oggi che l’Inter ha vinto per la qualità”.

Qualità che si è espressa anche se il possesso palla è stato nettamente a favore del Napoli (62 per cento). “Io non ho mai fatto molto caso al possesso palla perché sono di un’antichissima cultura che era quella dell’Inter di Herrera che aveva pochissimo possesso palla e vinceva sempre, quindi non mi impressiona questo dato. Ma in certe partite è necessario per non lasciare il vantaggio alle avversarie”.

Infine, sull’arbitraggio di Nicola Rizzoli, Moratti dice: “Si tratta di partite non facili e può capitare qualche errore ma mi è sembrato non fosse determinate per la partita”.