CalcioMerato Palermo, Gasperini: Servono Rinforzi a Gennaio

Gasperini Allenatore Palermo

Il Palermo fatica a portare a casa quei risultati di cui tutti i tifosi ormai erano abituati. E quindi per il calciomercato di gennaio l’allenatore Gian Piero Gasperini lancia l’appello: servono rinforzi.

Zamparini Allenatore Palermo“Il Palermo finora ha fatto bene in casa, mancano i risultati in trasferta e un po’ di convinzione. E poi ha bisogno di qualche rinforzo per migliorare la sua rosa”. Il tecnico rosanero ai microfoni di Radio Anch’io Lo Sport chiama in causa la società: “E’ un impegno che la società vuole prendere per gennaio, come tutte le squadre in fondo alla classifica.

Non sarà un mercato facile per nessuno. La nostra è una squadra che dà l’impressione di poter decollare e migliorare la classifica, ma ha bisogno di qualcosa in più per poterlo fare.

Nelle ultime gare ci siamo comportati bene contro Inter e Juve, purtroppo raccogliendo zero punti. La Juventus è giustamente la favorita in campionato: ha dimostrato anche nell’ultima giornata di avere qualcosa in più, ma alle sue spalle ci sono squadre che possono insidiarla e approfittare di qualche calo come Inter e Napoli.

Quest’anno è un campionato veramente difficile, anche in coda molte formazioni da un recente passato molto importante si trovano a lottare. Al Palermo sembra manchi poco per diventare un’ottima squadra, ma quel poco fa la differenza e ti costringe a un campionato di difficoltà in fondo alla classifica”. Fra i giovani che si sono messi in evidenza, una menzione speciale la merita Dybala: “Il Palermo sta puntando molto su di lui, gioca con grande continuità ma è un ragazzo molto giovane sul quale pesa una valutazione eccessiva. Ci si aspettano delle cose che in questo momento vanno un po’ oltre le sue possibilità. Ma è un giocatore di talento che può crescere, ha appena compiuto 19 anni e la serie A è un campionato difficile”.

Quello di un’integrazione dell’organico, quindi, è un appello alla dirigenza e soprattutto al presidente, perché “è importante che alle spalle del Palermo ci sia una presenza che ha voglia di migliorare la squadra. Il Palermo ha vissuto un periodo importante, quest’anno è in una fase di
cambiamento ma la società ha voglia di recuperare l’affetto dei tifosi e riportare la gente allo stadio”. Ed il tecnico scende poi nel dettaglio analizzando l’incontro con la capolista perso con una sola rete di scarto: “Sappiamo che il centrocampo è il loro reparto più di qualità e lo abbiamo fronteggiato bene. Avevamo sia energia che cuore per fare una buona partita, ma la Juve è una squadra che appena sbagli un attimo ti fa male.

L’espulsione di Morganella, poi, ha segnato la partita. Gli arbitraggi? Quando sei in fondo alla classifica anche i più piccoli errori pesano di più, ma dobbiamo essere sopra le parti e concentrare le nostre energie per ottenere il massimo”. Poi la parentesi sul ritorno di Antonio Conte alla guida della panchina bianconera: “La Juve ha continuato a lavorare benissimo durante la settimana, ma è chiaro che la presenza del tecnico durante la partita ha la sua importanza. Sono stati bravi a sopperire alla sua assenza, Conte ha pagato anche pesantemente ma èun tecnico che ha dato
un’impronta incredibile alla sua squadra ed è giusto che sia tornato.

Nel dna di questa società c’è sempre una grande motivazione e voglia di vincere, grande professionalità e cultura del lavoro, questo distingue la Juve da sempre”. A rimarcare il non buon periodo del Palermo è arrivato anche il comico Valentino Picone, a margine della conferenza stampa di presentazione dello spettacolo di FicarraPicone ‘Apriti Cielo’, in scena a Palermo fino al 13 gennaio che, lungi dall’essere ironico, ha dichiarato: “La stagione del Palermo non sta andando tanto bene, ma siamo fiduciosi”.