Calcio Mercato Milan: A Gennaio Sarà Mini Rivoluzione

Contestazione Silvio Berlusconi

Tempi di “redenzione” in casa Milan. Si profila, durante la sessione invernale di calciomercato, una vera e propria rivoluzione.

Non saranno totalmente sconfessate le scelte effettuate da Braida e Galliani della scorsa estate, ma è facilemente intuibile una forte rivisitazione delle stesse al prossimo appuntamento presso i saloni dell’ATA di Milano all’inizio del nuovo anno.

IN USCITA. Tra i calciatori in uscita si annoverano sicuramente Acerbi, che non ha totalmente convinto Allegri e che potrebbe essere girato in prestito, Flamini che nonostante il rinnovo contrattuale non ha ancora collezionato nessuna presenza in rossonero quest’anno, Didac Vilà e Mesbah veri e propri oggetti misteriosi e Traorè che dopo qualche presenza durante la fase di preparazione ha fatto registrare un lento declino.

Curva Milan

STAND-BY. Da valutare le posizioni di Robinho, Costant e Bojan. Per il primo, sembra ipotizzabile un ritorno in Brasile nelle file del Corinthias mentre per gli altri due sarà decisiva la fine di quest’ultima parte di campionato che culminerà proprio con l’inizio delle trattative. Infatti, entrambi, stanno trovando maggiore spazio nello scacchiere del tecnico livornese, vuoi per esigenze numeriche, vuoi per capacità di adattamento, specialmente per Bojan, al nuovo modulo (4-2-3-1) proposto dal trainer rossonero.

 


 

POSSIBILI ARRIVI. Nota la necessità di intervenire sull’out sinistro difensivo, Galliani si è cautelato con Marcelo. Sembra lui, infatti il tassello mancante per completare il mosaico rossonero almeno per quanto concerne la difesa. Il club di via Turati dovrebbe intervenire anche in prima linea. Anche in questo caso, come per Marcelo, la strada di un prestito dovrebbe essere quella perseguita dalla dirigenza: ciò in ottica di contenimento dei costi e di risanamento del bilancio resosi possibile con le cessione di Silva ed Ibrahimovic.