Cagliari-Napoli, Rastelli: “Dobbiamo dare l’anima”

È giornata di vigilia per il Cagliari che domani ospiterà al Sant’Elia il Napoli in quello che sarà il lunch match della 16a giornata del campionato di Serie A. Questo è stato l’argomento principe della conferenza stampa tenuta da Massimo Rastelli nel primo pomeriggio di oggi, nel corso della quale ha lanciato un avvertimento agli azzurri: “Dobbiamo dare l’anima per portare a casa qualcosa. Qui abbiamo dimostrato di saper affrontare bene anche le grandi squadre, non mi piace partire battuto”.

Cagliari-Napoli è una partita particolare per l’allenatore dei sardi dal momento che in passato ha avuto modo di indossare la maglia azzurra: “Il Napoli è tra le prime tre squadre del campionato insieme alla Roma e alla Juventus. Se la partita fosse stata al San Paolo forse sarebbe diverso: ho giocato lì e conosco l’atmosfera; sfidare il Napoli al Sant’Elia – ammette Rastelli non mi crea particolari emozioni, ho cercato di isolarmi per mantenermi più lucido possibile”. Resterà dunque una partita come le altre, almeno nel turno d’andata, colma di insidie e da affrontare con particolare attenzione: “Il Napoli possiede una eccezionale capacità di palleggio, gioca a memoria, hanno tempi di gioco unici in Serie A. Nessuna squadra è invulnerabile, – prosegue l’allenatore del Cagliari – dovremo essere bravi a entrare in qualche crepa che troveremo nello schieramento del Napoli”.

I sardi hanno preso già le misure e studiato delle strategie che possano permettere loro di portare a casa qualche punto o comunque non rendere la strada facile al Napoli: “Solo correndo da squadra possiamo riuscire ad accorciare gli spazi e limitarli, se concediamo qualcosa dobbiamo essere bravi a rimediare aiutandoci a vicenda. Con Mertens falso nove avranno maggiore mobilità; Gabbiadini sarà u punto di riferimento. Il nostro modo di affrontarli non cambia: siamo preparati alle caratteristiche di ognuno, chiunque ci troveremo davanti”.

Gabbiadini-Mertens-Napoli

In settimana i partenopei hanno avuto l’impegno in Champions League, il Cagliari invece ha avuto più tempo per preparare la partite. Tuttavia, secondo mister Rastelli, queste sono piccolezze che contano poco: “Sono giocatori abituati a giocare e hanno avuto cinque giorni di tempo per recuperare. Da quella gara si portano l’entusiasmo, al contrario di quanto accadde alla Roma prima di giocare con noi”. 

Per quel che riguarda la formazione, Rastelli potrà contare su Farias, pienamente recuperato, ma la sua presenza dal 1′ resta ancora in dubbio: “Farias è stato convocato, ha avuto un affaticamento al polpaccio, non come a inizio stagione. Valuteremo con attenzione un suo eventuale impiego. Le assenze sono una costante, non sono mai riuscito a portare 23 giocatori senza problemi. Veniamo da due risultati importanti e l’abbiamo preparata con grande attenzione. C’è attesa tra i tifosi, ma – conclude il tecnico – anche da parte nostra”.

Cagliari-Napoli, Probabili Formazioni e Pronostico

Frosinone-Salernitana 1-3 Video Gol, Highlights e Sintesi

Crotone-Pescara 2-1: Video Gol, Highlights e Sintesi (Serie A 2016-17)