Borussia-Napoli, Vittoria a Dortmund per zittire le “ciucciuettole”

A Dortmund bisogna vincere. Non per qualificarsi, per quello basterebbe un pareggio oppure c’è ancora la partita dopo in casa contro l’Arsenal. Ma per rispondere all’esercito (di cui Massimo Esposito ha ampiamente parlato nello scorso editoriale) dei tanti gufi, dei tanti nemici interni che il Napoli conta tra le sue fila. Bisogna vincere alla faccia di tutti quelli che non hanno atteso altro che la rete di Cassano per dare sfogo ai loro “Te l’avevo detto”, “Era meglio Mazzarri”, ecc, ecc.

Rafa Benitez
Benitez, già oggetto di critiche a Napoli

E’ il momento che il mister spagnolo dimostri anche all’ombra del Vesuvio quello che sa fare. Deve dimostrare anche a Napoli di cosa è capace di fare il suo sangue caliente. Deve far comprendere fino a che punto è in grado di essere un trascinatore, un motivatore, oltre che un tecnico che impartisce lezioni di calcio dal suo sito internet. Deve far comprendere di essere un vincente e deve essere capace di contagiare i giocatori. Non ci è riuscito nell’incontro contro il Parma. Come sempre, e non si capisce perché, a Napoli cambiano i giocatori, cambiano i tecnici, cambiano gli obiettivi, ma sempre arriva quel momento in cui la squadra scende in campo e sembra come fregarsene di essere un Napoli che non vince da troppo tempo.

E’ successo contro la Juventus, ma forse ci poteva stare. Successe prima a Londra contro l’Arsenal ed anche in quel caso, con sforzo, si è potuti essere comprensivi. Ma in casa contro il Sassuolo o, peggio ancora, contro il Parma proprio no. Non è onesto nemmeno nei confronti dei tanti sostenitori che sognano e pagano quel

champions league youth
Un punto consentirebbe al Napoli di passare il turno

sogno facendo registrare il tutto esaurito sulle gradinate del san Paolo. Quindi il Napoli, questo Napoli, deve scendere in campo questa sera ed essere un rullo compressore. Deve cacciare il carattere e la cazzimma giusta per zittire queste tante ciucciuvettole. Dimostri che ci crede nella vittoria.

Dimostri di aver combattuto fino all’ultimo. E allora anche una sconfitta sarà contemplata. Ma una sconfitta come quella che ci fu a Monaco contro il Bayer. Al termine di una partita giocata a viso aperto, con coraggio e voglia di vincere. A Dortmund bisogna vincere. Se si scende in campo puntando al pareggio la sconfitta è già avvenuta, prima del’avvio della gara.

TUTTE LE NOTIZIE SU BORUSSIA-NAPOLI

Leggi anche –> Champions League, il Napoli passa il turno con un Pareggio contro il Borussia
Leggi anche –> Classifica Napoli, il confronto con l’anno scorso non ha senso