Avellino, trasferta a Catanzaro: anche tifosi in aereo da Milano

Dopo il “treno verde“, simbolo di quelle mitiche trasferte degli anni ’80 dei tifosi dell’Avellino e di quel calcio che non c’è più, vent’anni dopo sarà la volta dell’aereo verde. E’ quello che partirà domenica, poco dopo le 8 del mattino, dall’aeroporto di Orio al Serio (Bergamo), con destinazione Lamezia Terme.

A bordo ci sarà un cospicuo gruppo di tifosi biancoverdi, formato da coloro che vivono per studio o per lavoro tra Milano, Bergamo e le altre città della Lombardia, ma anche nella vicina Svizzera. Il volo prescelto è quello della compagnia RyanAir, che consente l’andata ed il ritorno in giornata, con rientro alle 22. Perfetta la tempistica che sembra disegnata ad hoc per gli orari della partita del “Ceravolo” (in programma alle ore 15).

avellino club milano

Molti di questi tifosi sono gli stessi che, già un paio di anni fa, salirono per la prima volta a bordo di un aereo dell’irlandese Ryan per seguire l’Avellino in trasferta, sempre in partenza da Bergamo, ma allora con destinazione Trapani (per ben due volte, di cui una infrasettimanale). Quelli che, insomma, non l’hanno mai abbandonata, né in serie D, né mai. Quelli che non salgono sul carro del vincitore solo quando la festa si avvicina.

Chiunque fosse interessato ad aggregarsi, può mettersi in contatto con il neonato Avellino Club Milano, i cui membri su Facebook si stanno dando un gran da fare in queste ore (con il papà del calciatore Angiulli, ormai un “Lupo adottivo”, sempre in “prima linea”).

curva sud avellino coreografia

Altri tifosi biancoverdi, sempre tra gli “emigrati”, partiranno da Bologna, dalla Toscana e dalla città di Roma con auto private. Magari raggiungendo prima la carovana che si metterà in viaggio dall’Irpinia per partire tutti insieme alla volta della Calabria. Che sia un’altra Crotone?

Scritto da Gianluca Capiraso

Nato ad Avellino nel 1982, iscritto all'Albo Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti nel 2000 (a soli 18 anni), da 5 anni vive a Milano dopo aver "girovagato" tra Roma e Firenze. Il suo primo articolo, pubblicato su un quotidiano locale, risale a inizio 1998, neanche 16enne. Segue da vicino le vicende sportive di diversi club italiani, dalla serie A alla Lega Pro. Segui @Capiraso

Tnas respinge il ricorso del Perugia: confermato punto di penalizzazione

Calciomercato Milan: Anche la Roma su Julio Cesar?