Avellino-Napoli 2003: 4 ultras del Napoli risarciranno il Comune

stadio avellino

scontri napoli

In un Settembre di dieci anni fa, durante il pre-partita del derby Avellino-Napoli, allo stadio “Partenio” di Avellino (allora non si chiamava ancora “Partenio-Lombardi”) centinaia di ultras partenopei diedero vita a una serie di violentissimi scontri con le forze dell’ordine, causando la devastazione di alcune zone dell’impianto di Via Zoccolari.

Oggi, dopo  un decennio di processi e condanne in sede penale, arriva per 4 ultras del Napoli, ritenuti i principali responsabili degli episodi di quella sera, la condanna di risarcimento: 80 000 euro da ripagare al Comune di Avellino, costituitosi parte civile nel processo del 2005 per i danni effettuati allo stadio.

Si chiude così una parentesi bruttissima del calcio nostrano, da sempre teatro di passione e devozione ma che per una notte si trasformò nell’inferno. Il nostro pensiero va però ai familiari di Sergio Ercolano, il giovane sostenitore partenopeo che in quella tragica sera perse la vita: la perdita di un figlio non potrà mai risarcirla nessuno.