Arrestati 8 napoletani per possesso di coltelli: paura di scontri con i marsigliesi

Inizia la giornata che condurrà a Napoli-Marsiglia e una delle primissime notizie è già dedicata all’arresto di ben 8 tifosi napoletani trovati in possesso di coltelli. Il Questore Merolla era stato già sufficientemente chiaro relativamente al dispositivo di sicurezza messo in piedi per la partita di stasera.

In fondo gli scontri tra le due opposte tifoserie, soprattutto dopo quanto accaduto in Francia, erano nell’aria e il dispositivo messo in piedi dalla Questura punta con decisione proprio alla prevenzione. Un dispiegamento di forze importante (si parla di 800 uomini) tenterà di evitare problemi e scontri sia in città, sia in prossimità del San Paolo. E’ appunto notizia di stamattina dell‘arresto di 8 napoletani nella scorsa notte denunciati per porto abusivo d’armi, nel caso specifico di coltelli. 

scontri tifosi marsiglia napoli

L’idea è che probabilmente gli ultras partenopei attendano l’arrivo dei marsigliesi in città e la paura è che possa verificarsi quanto già accaduto in passato con la tifoseria del Liverpool. In quell’occasione (era il 2010) a farne le spese fu addirittura un noto ristoratore napoletano che fu attaccato e ferito dagli ultras partenopei per aver difeso un gruppo di una quindicina di inglesi intenti a mangiare nel suo ristorante.

L’intervento delle forze dell’ordine di stanotte denota già un clima decisamente teso, come del resto ampiamente preventivato. Tuttavia Napoli rischia di uscirne distrutta nell’immagine e il San Paolo rischia seriamente di rimanere chiuso per la gara interna contro l’Arsenal.

Leggi anche –> Video Scontri dei napoletani con i tifosi del Marsiglia all’esterno del San Paolo
Leggi anche –> Napoli-Marsiglia, il Questore: Bisogna recarsi allo stadio con largo anticipo
Leggi anche –> Video Scontri tifosi Marsiglia-Napoli, venti feriti e sette arresti
Leggi anche –> Napoli-Marsiglia, sindaco De Magistris: Niente scontri, siamo una grande città
Leggi anche –> Napoli-Marsiglia, Formisano: San Paolo a rischio chiusura contro l’Arsenal