Sono 25 i tifosi della Salernitana che sono finiti sotto la scure del Daspo. Il provvedimento sanzionatorio è stato emesso a seguito dell’incontro tra il Frosinone e la Salernitana dello scorso 18 dicembre, quando 25 supporter granata sono stati bloccati al casello di Frosinone. Dopo gli accertamenti gli stessi sono risultati in possesso di tagliandi non validi per assistere all’incontro.

I biglietti infatti sono risultati acquistati in maniera irregolare presso alcune ricevitorie dell’hinterland salernitano il cui sistema informatico avrebbe dovuto impedirne l’emissione. Ma non è stato l’unico episodio che ha fatto scattare il provvedimento sanzionatorio perché altri tifosi salernitani avrebbero voluto accedere nei settori riservati ai tifosi del Frosinone.

frosinone

Come se non bastasse un altro gruppo di una cinquantina di persone ha aggirato i controlli autostradali portandosi nella centrale via A. Moro, in prossimità della curva dei tifosi locali, con il chiaro intento di venire a contatto con la tifoseria locale al termine dell’incontro: “Per questi ultimi – si legge in una nota diramata dalla Questura di Frosinone – è in corso da parte del personale Digos, in collaborazione con la Questura di Salerno, la procedura per l’identificazione e l’adozione dei relativi provvedimenti sanzionatori”.

Leggi anche — > Napoletani aggrediti da Salernitani: rissa a Salerno

Leggi anche — > Salernitana-Nocerina, 23 Daspo e 22 denunciati per violenza aggravata