in

Serie A, tutti contro il protocollo: l’Inter avvia la rivolta, il Napoli la segue

ADL attacca su Twitter: ''Contro chi gufa questa è la risposta''

Nella serata di ieri è scoppiato il caos intorno alla ripartenza della Serie A, tanto da richiedere un nuovo vertice tra la Lega, la FIGC e i Ministeri. Le società che hanno chiesto tre modifiche importanti al protocollo. Niente quarantena di gruppo in caso di positività, abolizione dei ritiri e niente responsabilità penale dei medici. L’Inter è stata la prima a ribellarsi, venendo presto appoggiata dal Napoli.

La questione dei ritiri resta indubbiamente la più discussa. L’amministratore delegato nerazzurro Beppe Marotta ha voluto sollevare la questione, prima di essere seguito dalla quasi totalità dei club di Serie A. Dal Milan Rappresentato dal direttore tecnico Paolo Maldini allo stesso Napoli, dall’Atalanta al Genoa, passando per la Sampdoria, la Fiorentina, l’Hellas Verona, il Sassuolo, il Brescia e il Cagliari. Non tutti i club presentano la stessa intransigenza dei nerazzurri, ma appaiono ugualmente decisi a chiedere un allentamento delle limitazioni. Si vuole tornare alla piena normalità.

Scritto da Emanuele

GAZZETTA – “La rivolta”: i calciatori di Serie A si ribellano al maxi-ritiro

Calciomercato Napoli, la bomba di Auriemma: ecco il sostituto di Ancelotti

Il Napoli smentisce Raffaele Auriemma: “L’ingaggio del dottor Enrico Castellacci è una fake news”