in

Serie A, due formule per playoff e playout in caso di problemi col calendario

I playoff e I playouf come piano B per completare la stagione. La decisione arrivata nel Consiglio Federale di ieri fa storcere il naso a molti, ma è necessaria. Qualora non si riuscisse a giocare regolarmente tutte le partite rimanenti, un verdetto dovrà essere comunque emanato. Tutto passerà dal confronto con Vincenzo Spadafora del 28 maggio.

Ci sono due ipotesi secondo la Repubblica. La prima è di far partecipare tutte e 20 le squadre, la seconda è di coinvolgere solo le più importanti. In quest’ultimo caso le squadre in gioco sarebbero molte meno: spareggio scudetto a 4 (Juve, Lazio, Inter e Atalanta), Europa League a 3 (Milan-Verona-Parma con Roma e Napoli qualificate), salvezza al massimo a 6. Delle due soluzioni, comunque, quella ha più probabilità di essere eventualmente adottata resta la seconda, anche perché il comunicato diramato dalla FIGC fa esplicito riferimento a “brevi fasi” di playoff e playout. In un modo o nell’altro, perlomeno, la stagione finirà.

Scritto da Emanuele

CDS – Il Napoli ripensa a Jordan Veretout per sostituire Allan

VIDEO: Gol del Napoli! 1-0, il filmato della rete azzurra!

Calciomercato Napoli: non si accettano contropartite tecniche per Arkadiusz Milik, ma c’è un’eccezione