in

Screzi tra presidenti nell’ultima conference call di Serie A: protagonista anche Aurelio De Laurentiis

Si Gonfia La Rete - Ci sarà domani il summit decisivo tra ADL e la squadra

C’è tempo almeno fino al 3 agosto per stabilire sul campo le classifiche ed indicare i nomi dei club che parteciperanno alle coppe europee. La UEFA ha comunicato il termine ultimo a federazioni e leghe, abbattendo definitivamente la data del 30 giugno. Rispetto a poche settimane fa è già cambiato tutto. Anche la FIFA ha rassicurato i club per prolungare i contratti in scadenza al 30 giugno. I documenti sono stati letti ieri durante la conference call delle società di Serie A. Resistono gli schieramenti con qualcuno contrario alla ripresa anche a inizio giugno e non sono mancati nuovi screzi tra presidenti.

Massimo Cellino, ad esempio, ha sottolineato che alcuni stranieri sono andati via, Aurelio De Laurentiis ha replicato che i tesserati del Napoli sono tutti in città e lavorano seguendo le indicazioni. Massimo Ferrero, contrario al ritorno in campo, ha detto al collega che allora li dovrebbe pagare senza tagli di stipendi, ribadendo che per lui non sarà possibile riprendere.

Scritto da Emanuele

Champions League, Salisburgo-Napoli: diretta tv, info e streaming

Napoli, ecco le 4 soluzioni per terminare la Champions League

Gazzetta: Lorenzo Insigne, ora è crisi profonda. Ancelotti non ha sopportato alcune cose

Manca l’intesa tra Serie A e AIC: si discute ancora sul taglio degli stipendi