in

Premier League: divieto di esultanze, scambi di maglie e sputi in campo per la ripresa

TUTTONAPOLI - Il veterano che non ha salutato Ancelotti sui social

Arrivano le prime precauzioni per la ripresa del calcio, almeno in Inghilterra. La Premier League proibirà le esultanze di gruppo dopo un goal, lo scambio di maglie a fine partita e gli sputi sul terreno di gioco da parte dei calciatori. Secondo quanto riportano il ‘Telegraph’ e altri media, queste misure entreranno in vigore da subito. Dovrebbero durare almeno un anno, per evitare che il virus si propaghi di nuovo. In ogni caso, i club della Premier sono in attesa del discorso di domenica di Boris Johnson.

Il Premier annuncerà infatti le nuove indicazioni relative all’isolamento sociale. Da queste dipenderanno le misure di cui i 20 club della massima serie discuteranno lunedì prossimo, per fare in modo che si possa ricominciare a giocare ai primi di giugno. Si discuterà anche della possibilità di giocare in campo neutro e dell’introduzione della possibilità di portare a 5 il numero di sostituzioni per ogni squadra durante le partite.

Scritto da Emanuele

Edinson Cavani

Calciomercato Napoli, possibile scambio tra Dries Mertens ed Edinson Cavani con il Paris Saint-Germain?

Milik a Sky: ''Prima tripletta con il Napoli. Sono molto contento''

Calciomercato Napoli, Luciano Moggi è sicuro: “La Juventus è interessata ad Arkadiusz Milik e non a Mauro Icardi”