in

Pepe Reina torna a Napoli? “Come allenatore, chissà”

San Paolo senza Champions

Pepe Reina ha parlato anche del Napoli durante una diretta Instagram delle ultime ore. “Ho avuto la fortuna di avere una gran bella carriera, in società importanti, lasciando molti amici per strada, conoscendo 4 culture diverse in 4 paesi diversi. È una ricchezza enorme, anche per i miei bimbi che adesso parlano 3 lingue. È più importante lasciare il segno come uomo piuttosto che come calciatore. Il nostro lavoro è svolto in un mondo effimero, dura quanto dura. L’uomo invece resta per tutta la vita. Tornare al Napoli in futuro? Mi sa che sarà dura. Mi mancano 1-2 anni di carriera, penso che il mio tempo nel calcio finirà dopo il prossimo anno a Milano. Non si sa mai in futuro, ma come giocatore non avrò possibilità. Come allenatore, chissà”.

“Cosa penso di Dries Mertens? Un grande amico, come giocatore non si discute. Poi la gente lo sa, ‘Ciro’ è una grandissima persona, di spessore, con grandi valori che raramente si trovano nel mondo del calcio. Dove mi sono divertito di più? Per l’ambiente familiare al Liverpool, fuori dal campo al Villarreal, giocando nel Napoli di Sarri. Mai giocato così bene. Dove si mangia meglio? A Napoli. Il difensore che mi ha dato più sicurezza? In un momento, Koulibaly era qualcosa di straordinario. In nazionale Sergio Ramos. A Liverpool Agger-Carragher. Difficile scegliere, ce ne sono stati tanti forti. Negli ultimi anni, la coppia Koulibaly-Albiol se era a posto era fenomenale”.

Scritto da Emanuele

TUTTOSPORT – “Stanno uccidendo il calcio”

Corriere dello Sport: ADL ha appena proposto il rinnovo a Callejon. Ora dipende dallo spagnolo

Napoli, Aurelio De Laurentiis compra all’asta la maglia di Dries Mertens per 15.000 Euro