in

Parla il direttore generale della Napoli ASL 2 Nord: “Non determinare l’applicazione della legge è un’omissione”

Calciomercato Napoli, si complica il rinnovo di Zielinski

Antonio D’Amore, direttore generale della Napoli ASL 2 Nord, è intervenuto in diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’ su Radio Punto Nuovo per parlare del caso di Juventus-Napoli. “Non vorrei ripetermi, ma è dal primo giorno che diciamo di non aver fatto altro che attuare la legge. Non siamo burocrati, ma medici ed agiamo per la salvaguardia della salute e non determinare l’applicazione della legge è un’omissione. Caso Nazionali? Noto con piacere che oggi altre aziende agiscono come noi, si sono accorti adesso della legge. Zielinski fu trovato positivo e l’ASL Napoli 2 prese in carico il caso chiedendogli i contatti. Così è partito il contact tracing anche con le altre ASL per imporre l’isolamento fiduciario per le persone a contatto con il giocatore”.

Per poter sfruttare le seguenti promozioni è necessario cliccare sul book di riferimento ed effettuare l’iscrizione sui seguenti siti che operano in Italia in totale sicurezza

“La mia professione non tiene conto dei protocolli sportivi, ciò che decidono le associazioni non può andare in deroga al protocollo nazionale: noi applichiamo la legge, poi sta alla società decidere di andare contro legge e se ne assume la responsabilità. Dopo il contact tracing abbiamo parlato con l’ASL Napoli 1 che ha messo in atto la norma, dunque la squadra ha seguito quanto detto: non poteva partire. Se fossero partiti, avrebbero pagato le conseguenze perché sarebbero partite le segnalazioni. (…) Situazione sanitaria? È preoccupante. Il presidente della società italiana dei rianimatori stamattina ha detto che sarebbe auspicabile un lockdown nazionale. È una pandemia, in tre mesi non potevamo costruire ospedali per 10.000 pazienti, non capisco chi dice che non eravamo preparati. Il mondo era preparato? C’è uno sforzo incredibile, ma avremmo bisogno di maggiore aiuto da parte delle persone”.

Scritto da Emanuele

RADIO MARTE, Auriemma: ''Immobile poteva andare al Napoli, ci furono incomprensioni''

Lazio, caos tamponi: c’è il rischio di provvedimenti pesanti

Lozano al Napoli

Napoli, Antonello Perillo crede in Hirving Lozano: “Per me è come se fosse un nuovo acquisto”