in

Napoli, parla il legale Mattia Grassani: “Il TAR potrebbe accertare l’errore dei giudici sportivi ed emettere di pagare i danni”

Il Dortmund fa la spesa in casa Juve: arriva l'offerta di 30 milioni per due giocatori

Mattia Grassani, legale del club azzurro, ha parlato in queste ore del caso di Juventus-Napoli, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. “Le motivazioni scritte hanno fortemente indignato tutto l’ambiente societario e non condivido assolutamente e mai mi sarei aspettato queste motivazioni in una sentenza di secondo grado. Qui la sentenza di secondo grado ha ricavato un quadro ancora più grave rispetto a quello illustrato dal giudice sportivo. Sono state parole pesanti, che non si conciliano con lo spirito con cui la SSC Napoli ha affrontato quel weekend. In nessun ambito la SSC Napoli, da quando c’è De Laurentiis, si è mai comportata come si sente dire: slealtà sportiva, preordinazione e gli altri sono termini che non ci appartengono”.

Per poter sfruttare le seguenti promozioni è necessario cliccare sul book di riferimento ed effettuare l’iscrizione sui seguenti siti che operano in Italia in totale sicurezza

“(…) Al CONI affronteremo ancora il tema del 3-0 a tavolino, quindi se sono state applicate correttamente le norme, qual è la norma prevalente. Questo sarà il nostro terzo e ultimo tempo che può ancora ribaltare fondatamente lo 0-3 a tavolino. Passando al Tar, di fatto se c’è stato errore da parte di giudici sportivi il club può avere al massimo un risarcimento. Poi al Consiglio di Stato saranno esaminate nel merito. (…) Ora c’è il terzo tempo davanti al CONI. Al TAR e al Consiglio di Stato hanno circoscritto l’ambito di operatività limitandoli ad una pronuncia risarcitoria. Per paradosso il TAR potrebbe accertare l’errore dei giudici sportivi ed emettere di pagare i danni al Napoli e ridiscutere l’andamento di quella partita. (…) Escludo che possano esserci altre irregolarità e meno che mai altre penalizzazioni per il club azzurro”.

Scritto da Emanuele

SKY - Gattuso porterà tutta la squadra in ritiro

Dino Zoff elogia Gennaro Gattuso: “Non era semplice sistemare le cose a Napoli”

Dries Mertens non si sente un “vecchietto”: “Io mi sento giovane, posso dare ancora tanto”