in

Dries Mertens non si sente un “vecchietto”: “Io mi sento giovane, posso dare ancora tanto”

Dries Mertens, attaccante del Napoli e del Belgio, ha parlato in queste ore dal ritiro della propria Nazionale. “Bello essere a casa mia a Leuven. Mi dispiace che non ci sia il pubblico: avrei potuto riempire lo stadio da solo. Ho anche comprato una casa a 500 metri dallo stadio. In ogni caso per me sarà speciale, Leuven è e sarà sempre la mia città. Non vediamo l’ora di giocare contro l’Inghilterra, possiamo vincere e sarà una bella partita tra due grandi Nazionali”.

Per poter sfruttare le seguenti promozioni è necessario cliccare sul book di riferimento ed effettuare l’iscrizione sui seguenti siti che operano in Italia in totale sicurezza

“Ho sentito troppe cose negative sulla partita contro la Svizzera, ma penso che sia andata bene. È stata un’occasione per far crescere i ragazzi che giocano meno, abbiamo dato opportunità ad altri di mettersi in mostra. Noi siamo vecchietti? Io mi sento giovane, posso dare ancora tanto”. A Napoli Dries Mertens ha cambiato ruolo poco dopo il rinnovo, ma continua ad essere protagonista assoluto del progetto azzurro di Gennaro Gattuso.

Scritto da Emanuele

Il Dortmund fa la spesa in casa Juve: arriva l'offerta di 30 milioni per due giocatori

Napoli, parla il legale Mattia Grassani: “Il TAR potrebbe accertare l’errore dei giudici sportivi ed emettere di pagare i danni”

GAZZETTA - Ansia per Milik, infortunio e rinnovo tengono sulle spine il Napoli

Napoli, Oscar Damiani commenta il caso di Arkadiusz Milik: “La situazione è imbarazzante”