in

Napoli, ora anche anche la ASL pensa alla querela contro i giudici dopo l’ultima sentenza

“Il Napoli si ribella e la ASL medita querela contro i giudici” scrive il Corriere dello Sport. Il club azzurro valuta il da farsi dopo la conferma del 3-0 a tavolino e il -1 di penalizzazione per la partita non disputata con la Juventus lo scorso 4 ottobre. “Il Napoli non aveva scelta”, ha dichiarato l’avvocato Mattia Grassani, al contrario della sentenza che parla di dolo e di “alibi creato per non giocare”. E ora anche la ASL Napoli 1 chiamata in causa dai giudici pensa alla querela.

Per poter sfruttare le seguenti promozioni è necessario cliccare sul book di riferimento ed effettuare l’iscrizione sui seguenti siti che operano in Italia in totale sicurezza

Intanto il Napoli ha a disposizione una trentina di giorni per depositare il ricorso. Il Collegio poi fisserà l’udienza ed entro 5 giorni dalla celebrazione si pronuncerà. Il tutto si dovrebbe risolvere entro Natale. Forse la prossima settimana la Procura dovrebbe chiudere il fascicolo a carico della società sulla presunta violazione del protocollo: se non ci sarà il deferimento, il club azzurro avrà una carta in più da giocare.

Scritto da Emanuele

Maradona torna al Gimnasia: il Diez ci ha appena ripensato!

TUTTOSPORT – Diego Armando Maradona sta meglio, la paura è passata

Mario Sconcerti sottolinea: “Con un torneo a 18 squadre le società storiche rischiano di retrocedere”