in

Napoli-Inter a rischio: Aurelio De Laurentiis non vuole rinunciare all’incasso

IL MATTINO: Incontro decisivo ADL-Squadra. I giocatori chiederanno di non pagare le multe

Il calcio italiano sta attraversando un momento molto delicato con l’emergenza del Coronavirus che ha ridisegnato i calendari delle squadre di Serie A. Secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, Aurelio De Laurentiis si è subito mosso con il Coni, la Lega e la Figc per quanto riguarda la Coppa Italia. Il presidente del Napoli ha chiesto che la semifinale di ritorno tra Napoli e Inter di giovedì si giochi come previsto a porte aperte. Se anche a Napoli dovranno essere applicate misure di emergenza sanitaria, per il presidente azzurro non si dovrà giocare. Il club ha già venduto 40.000 biglietti per la semifinale di Coppa, quanti erano più o meno i tagliandi staccati per la sfida dell’Allianz Stadium tra Juventus e Inter. Il patron azzurro non intende rinunciare all’incasso e vuole giocare regolarmente. Aurelio De Laurentiis come Andrea Agnelli. In un calcio in cui le squadre somigliano più ad aziende, ognuno guarda ai suoi interessi.

Scritto da Emanuele

Napoli ha bisogno di te: Insigne, torna ad essere il vero Capitano. Forza Napoli

CDS – “Il Napoli sale ancora verso la zona Europa”

Calciomercato Napoli, si complica il rinnovo di Zielinski

Napoli-Torino, la moviola: giusto non dare rigore sul cross di Piotr Zielinski con braccio di Armando Izzo