in

Napoli, Aurelio De Laurentiis impartisce l’ordine ai giocatori: “Tutti a casa”

Dalla Spagna: De Laurentiis ha già parlato con Gattuso, Ancelotti traballa

“Che restino tutti a casa”. Aurelio De Laurentiis è stato chiaro con i suoi calciatori, facendosi sentire direttamente o attraverso lo staff tecnico o sanitario. “I suoi calciatori sono un patrimonio da salvaguardare, soprattutto persone, famiglie che devono stare al riparo dal possibile contagio”, lo scrive l’edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno. Non sono ammessi colpi di testa, come successo già in altre squadre. Il presidente ha spiegato a tutti che la spesa va fatta negli orari giusti adottando le necessarie precauzioni, con il club che ha fornito guanti e mascherine.

Il patron azzurro si informa quotidianamente sulle condizioni di salute di ognuno. Anche se solo informalmente, ha già fatto sapere che a nessuno sarà concesso il permesso di raggiungere i loro paesi di origine. In tutto ciò, molti calciatori sono ancora in imbarazzo con la società per la questione delle multe di novembre. Ci sono tante questioni in sospeso che andranno risolte.

Scritto da Emanuele

Guglielmo Stendardo contro il taglio degli ingaggi: “Il calciatore non partecipa agli allenamenti per cause non imputabili a lui”

Biglietti Napoli-Parma: costi, comunicato società e info dettagliate

Napoli, parla l’ex Fabiano Santacroce: “Credo sia una sciocchezza questo discorso degli stipendi”