in

Kalidou Koulibaly condivide la foto dell’infermiere col suo nome sulla tuta: la storia di Nicola Bianco

Udinese-Napoli, Alvino annuncia: Koulibaly in campo!

Nicola Bianco è l’infermiere che sulla sua tuta protettiva ha scelto di scrivere il nome di Kalidou Koulibaly, seguendo la moda che sta impazzando tra gli operatori sanitari in questi giorni. Il difensore del Napoli ha anche notato e apprezzato sui social la foto dell’infermiere, che in queste ore ha parlato dell’iniziativa a IamNaples.it. ”Sono quasi sei anni che lavoro a Milano e da due anni lavoro in un istituto geriatrico, nelle famose RSA che sono messe abbastanza male. L’iniziativa è nata dai miei colleghi, un mio amico sardo ha scelto Nainggolan che con grande sensibilità ha “ripostato” la foto. Un altro mio amico ha pubblicato la foto di Romagnoli, anche lui ha dato visibilità al gesto e allora mi son detto di farlo anche io perché sono un tifoso del Napoli”.

Koulibaly è il mio idolo, proprio per la determinazione e la voglia che ci mette in campo. Mi sono rivisto in lui, anche in questa battaglia contro il Coronavirus. Perché lui combatte a viso aperto con gli attaccanti, come facciamo noi ogni giorno. Come Koulibaly non fa passare gli avversari, noi non facciamo passare il virus. (…) Questa mattina la mia ragazza mi ha detto che Koulibaly aveva condiviso la foto e ho pensato che fosse uno scherzo. Poi ho visto sui social e mi sono venuti i brividi. Mi ha ringraziato una seconda volta e per la seconda volta mi sono venuti i brividi. Sono contentissimo. Me l’aspettavo da lui, perché è un grande uomo, di cuore prima d’essere un grande calciatore”.

Scritto da Emanuele

Diego Armando Maradona

Napoli, Ciro Muro ricorda: “Diego Armando Maradona mi disse che aveva sentito parlare di me”

GAZZETTA – Juventus, senza Gonzalo Higuain si punta Mauro Icardi