in

Coronavirus, il fratello di Paulo Dybala scappa dalla quarantena: denunciato

Video gol Dybala: realizza su punizione. 1-0 Juve

La giustizia della città di Cordoba Capitàl, Argentina, ha iscritto nella lista degli indagati Gustavo Dybala, fratello di Paulo, la Joya della Juventus. Anche la sua compagna è stata denunciata, il tutto per aver disobbedito all’ordine di quarantena. Dopo la notizia della positività del calciatore bianconero sia Gustavo, sia la ragazza, sia la madre del dei Dybala hanno raggiunto precauzionalmente all’Ospedale Rawson di Cordoba. Si trattava di un ordine preciso emanato dal Ministerio Público Fiscal.

I tre, infatti, erano stati in Italia fino all’11 di marzo, arrivando a Ezeiza il giorno seguente. Avrebbero dovuto rispettare, come ogni argentino, una quarantena rigorosa. Paulo Dybala aveva eseguito il test del Coronavirus diversi giorni fa, scoprendo l’esito positivo. Una vera scelleratezza da parte di chi si trova così in vista e dovrebbe invece dare l’esempio. Già Paulo aveva tenuto una condotta poco consona con la sua esultanza dopo il goal del 2-0 contro l’Inter, abbracciando tutta la panchina.

Scritto da Emanuele

Telefonata ADL-Ancelotti: spunta un clamoroso retroscena. Ecco cosa si sono detti

Napoli, i guadagni di Aurelio De Laurentiis con gli addi di Maurizio Sarri e Carlo Ancelotti

Guglielmo Stendardo contro il taglio degli ingaggi: “Il calciatore non partecipa agli allenamenti per cause non imputabili a lui”