in

Calciomercato Napoli, parla l’agente di Jesse Joronen: “Secondo me Gattuso ha fatto una scelta forte con Alex Meret…”

Meret al Napoli
Meret al Napoli

Il procuratore Roberto De Fanti ha parlato a Radio Marte di Jesse Joronen e Jorginho nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete”. “Jorginho alla Juventus? Ho dubbi che possa tornare in Italia, quest’anno ha fatto una stagione eccellente e anche i tifosi se ne sono accorti. Ha fatto il collante in una squadra piena di giovani, sempre uno dei migliori in campo. Sembra contento di stare in Inghilterra, tutto può succedere ma non capisco perché debba andare via dal Chelsea, un club di rilevanza mondiale. Koulibaly, Allan o Lozano all’Everton? Se ne parla da anni che debbano lasciare il Napoli ma poi restano lì. Koulibaly potrebbe essere un candidato ma per gli altri non so”.

“Joronen in un grande club? Secondo me è cresciuto abbastanza da meritarlo. Ha fatto passi da gigante, ha vinto tanto in Danimarca, parò quel rigore all’Atalanta e ironia della sorte è poi arrivato al Brescia, dove ha fatto molto bene. Portiere dal fisico importante, gioca benissimo con i piedi, ha grande personalità, ed è molto agile. Non mi stupirei se arrivassero richieste quest’estate, poi è dipenderà dal Brescia, deciderà Massimo Cellino a riguardo. Napoli? Ovviamente se lo si sposta dal Brescia è solo per un miglioramento, e inoltre se va via non sarà per fare il dodicesimo, è una possibilità che mi sento di escludere. Secondo me Gattuso ha fatto una scelta forte con Meret, anche se Ospina è comunque un giocatore importante. Non so però se la scelta operata da Gattuso sia poi indicativa di una scelta di mercato. Joronen, per caratteristiche, può essere un calciatore interessante, ha fatto bene anche contro il Napoli”.

Scritto da Emanuele

Gonzalo Higuain cambia ancora maglia? Scambio tra Roma e Juventus in vista

''Dobbiamo cambiare tutto!'' - I giocatori si scagliano contro Ancelotti. Emergono nuovi retroscena sul faccia a faccia

GAZZETTA – Napoli, Dries Mertens si arrende ad Aurelio De Laurentiis e accetta le multe