in

Calciomercato Napoli, parla l’agente di Elseid Hysaj: “Per tre anni è stato il migliore in Serie A, impossibile resti”

Hysaj al Chelsea

Mario Giuffredi, procuratore di Elseid Hysaj, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo in merito al futuro del suo assistito con la maglia del Napoli. Il giocatore albanese è stato spesso discusso negli ultimi tempi. Le previsioni parlano di una nuova avventura lontana da Castel Volturno. “Hysaj è un giocatore che per tre anni è stato il migliore in Serie A. In questo periodo di campionato e Coppe giocato con Gattuso ha dimostrato di essere di alto livello, ma è quasi impossibile resti al Napoli. Non avranno mai una scortesia da parte mia alla società azzurra, ma è giusto separare le strade”, ha spiegato l’agente.

“Calo di prezzi causa Coronavirus? No, il valore dei giocatori è definito da anni di carriera. Bisogna vedere come finisce, siamo tutti preoccupati che non finiscono i campionati, se vengono annullati ci sarà una situazione deficitaria: è la mia paura. Facendo fare dei turni infrasettimanali, facendo uno sforzo tutti quanti, gli Europei vanno rinviati al 2021. Il calcio è una parte prioritaria della nostra vita, stiamo vivendo tante giornate difficili, come se mancasse qualcosa: la solidarietà va a tutti. Veretout? A Gennaio il Napoli ha chiamatola Roma che non ne ha neanche voluto parlare e Jordan è contento di stare alla Roma. Sento tante critiche al governo ed al mondo del calcio, ma tutti hanno fatto il proprio dovere al momento giusto. Ho sentito tutti i miei giocatori e sono un po’ angosciati, giù di morale, ripartire sarà difficile”, ha aggiunto il procuratore. Confermato l’interesse del Napoli per Davide Faraoni.

Scritto da Emanuele

GAZZETTA - Caos Insigne, la multa di ADL è la più salata di tutti. LE CIFRE

Barcellona-Napoli rinviata: Aurelio De Laurentiis costretto ad alzare la voce con la UEFA

Napoli ha bisogno di te: Insigne, torna ad essere il vero Capitano. Forza Napoli

Vincenzo De Luca ringrazia Lorenzo Insigne: “Tra le persone più attive della città per aiutare gli ospedali”