in

Umberto Chiariello contento dopo il Torino: “È stata la più bella partita del Napoli di Gennaro Gattuso”

Quali sono le squadre che ha rifiutato Gattuso per sposare la causa Napoli?

Umberto Chiariello ha parlato di Gennaro Gattuso nel suo editoriale dopo Napoli-Torino per Canale 21. “Il risultato è bugiardo. Questa partita è stata sofferta un minuto e mezzo. È stata la più bella partita del Napoli di Gattuso. C’è stato un ottimo Lobotka, ci sono due centrali di centrocampo degni di questo nome. Gli azzurri sono stati convincenti, se Gattuso voleva delle risposte, le ha avute. Il Napoli di Gattuso era uno sfracello mentale e tattico, ha cominciato malissimo, aveva vinto solo col Sassuolo, le vedovelle Ancelottiane già gridavano al peggio, ma il tempo è galantuomo. Chi lavora con umiltà, i risultati li trova. Se non ci avessere negato un rigore col Lecce, oggi parleremo di una striscia di otto vittorie consecutive. Il dato negativo è quello difensivo: gli azzurri hanno tenuto la porta indenne solo due volte. Anche stasera si è preso un gol discutibile. C’è una crescita fantastica di tutta la difesa: Maksimovic e Manolas si combinano bene e, al serbo, dobbiamo chiedere tutti scusa definendolo pacco. Tutta la squadra è cresciuta, bastava un gocatore in mezzo al campo. Insigne sbaglia ancora troppi gol, ma la crescita con Gattuso è strepitosa. Il Napoli può giocare in due modi come principi di gioco”.

Scritto da Emanuele

Biglietti Udinese-Napoli: prezzi, informazioni e modalità di vendita

Barcellona-Napoli, le informazioni sulla vendita dei biglietti

GAZZETTA – “Mertens, il rinnovo è servito”: incontro tra il belga e Aurelio De Laurentiis