in

Umberto Chiariello avverte: “Se il calcio italiano non riceve i soldi dalle pay tv perde la gran parte degli introiti”

ADL afflitto dopo la sconfitta con il Bologna: riflessioni in corso del patron azzurro

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’ è intervenuto Umberto Chiariello, giornalista e volto noto di Canale 21, con il suo EditoNuovo. “C’era un famosa frase di Totò “Io non pago” e torna drammaticamente di moda in questo momento. Si approssima la sesta tranche di pagamento delle pay tv al calcio italiano: Sky e DAZN devono corrispondere i soldi, ma i legali stanno valutando di contestare la cifra ai club per eccessiva onerosità. I nodi stanno venendo al pettine. Se il calcio italiano non riceve i soldi dalle pay tv perde la gran parte degli introiti, la base su cui si forma il sistema calcio. Nel frattempo il CODACONS e gli utenti cominciano a chiedere la restituzione dei soldi per servizio non fruito. Se anche il calcio, come il rugby, dovesse arrendersi si rischia una stagione di non ritorno”. Sono già centinaia le richieste di disdetta da parte degli utenti a Sky.

Scritto da Emanuele

Auriemma durissimo: ''Sarebbe rispettoso verso i tifosi se Ancelotti si dimettesse''

Coronavirus, Raffaele Auriemma preoccupato: “Ho visto dei video che mi hanno fatto accapponare la pelle”

Petagna accostato al Napoli

Andrea Petagna contro il Coronavirus: “Abbiamo raccolto, insieme, più di 430.000 Euro”