in

Stadio Diego Armando Maradona, parla l’Assessore allo Sport: “Le targhe saranno in questa fase provvisorie”

Stadio San Paolo di Napoli
Stadio San Paolo di Napoli

Radio Marte, nel corso della trasmissione “Marte Sport Live”, è intervenuto in queste ore Ciro Borriello, Assessore allo Sport del Comune di Napoli, che ha parlato anche dello stadio di Fuorigrotta. “Prossimi passi per l’ufficialità dello stadio Diego Armando Maradona? Formalmente è già intitolato a lui, con l’ok del Prefetto è già tutto fatto. Ci sarà un passaggio legato a questioni amministrative ma in effetti è già cambiato il nome dello stadio. Stiamo pensando a un’insegna, ma il fatto è che noi vorremmo fare un’inaugurazione degna del nome di Maradona. C’è un bel programma ma dobbiamo necessariamente aspettare che la pandemia si calmi”.

Per poter sfruttare le seguenti promozioni è necessario cliccare sul book di riferimento ed effettuare l’iscrizione sui seguenti siti che operano in Italia in totale sicurezza

“Museo del Napoli? L’incontro di sabato è stato molto cordiale, ci siamo dati un programma delle attività da fare per individuare alcuni spazi. Tutto ciò si può fare perché abbiamo una convenzione con il calcio Napoli che permette di concedere spazi alla società, dobbiamo vedere a livello strutturale. Le targhe dello stadio saranno in questa fase provvisorie, però dovremo farle perché andrà denominato lo stadio. Mi auguro che tutto avvenga in maniera velocissima. Speriamo di farcela per Napoli-Sampdoria ma tutti i provvedimenti saranno definitivi in Primavera. Dobbiamo fare un appello agli appassionati: non bisogna lasciare più ricordi per Maradona, abbiamo anche delle esigenze di ordine pubblico. La statua di Maradona? Ci sono tantissime richieste e proposte, dobbiamo lavorarci. Non ci aspettavamo questo enorme amore della città”.

Scritto da Emanuele

Mario Sconcerti ricorda: “Resta sulla strada di Gennaro Gattuso quella strana fermata davanti alla trasferta di Torino”

Lobotka

L’avvocato Edoardo Chiacchio torna su Juventus-Napoli: “Udienza del Collegio di Garanzia del CONI prima di Natale”