in

Renzo Ulivieri è sicuro: “Chi ha criticato Gennaro Gattuso ha sbagliato”

Napoli, il report dell'allenamento di oggi mercoledì 11 dicembre 2019
fonte: sito web ufficiale del Napoli

L’ex allenatore del Napoli Renzo Ulivieri è intervenuto in queste ore ai microfoni di 1 Station Radio durante la trasmissione Il Sogno nel CuoreVincenzo Italiano sta facendo benissimo con lo Spezia, come anche in passato ha ottenuto grandi risultati. Allenatore di conoscenze e di carattere. De Zerbi? Credo sia pronto per un big, ma sono le grandi società a dover scegliere. Roberto è un allenatore all’avanguardia. Non posso suggerire un nome a De Laurentiis perché ha già un tecnico in carica e dovrà essere lui a scegliere il futuro migliore per la sua squadra”.

Per poter sfruttare le seguenti promozioni è necessario cliccare sul book di riferimento ed effettuare l’iscrizione sui seguenti siti che operano in Italia in totale sicurezza

Critiche a Gattuso? L’assenza di interpreti importanti ha influito, e chi lo ha criticato ha sbagliato, visti anche i risultati attuali. Mancini? Roberto ha preso una Nazionale disastrata e sta svolgendo un lavoro eccellente, fatto di due anni di risultati utili. Insigne? È un grande calciatore. Guardarlo giocare e vedere come svolge il ruolo di capitano nel Napoli ci fa capire il suo reale valore. Meret all’Europeo? Potrebbe rientrare nel gruppo. Allegri al Napoli? Max ha mercato sia in Italia che in Europa, ma tutto dipenderà dalla proposta che riceverà: per convincerlo c’è bisogno di un progetto da big come ambizioni e mercato. Misurarsi con un campionato estero, come la Premier, potrebbe essere importante per il grande allenatore quale è, ma credo che anche restare in Italia non gli dispiaccia”.

Scritto da Emanuele

Fonseca alla Roma

Ciro Venerato sottolinea: “Per Paulo Fonseca venerdì c’è stato l’ultimo contatto per capire la situazione”

Radio Kiss Kiss - Parla ADL: ''Fiducia totale in Ancelotti''. Le dichiarazioni integrali

Diritti tv, la Lega ufficializza: “840 milioni da DAZN per due pacchetti”