in

Napoli-SPAL 3-1: c’è gloria anche per Amin Younes

Bastano 4 minuti al Napoli per andare in vantaggio contro la SPAL nella prima partita casalinga degli azzurri dopo il lockdown. Dal limite dell’area, Fabian Ruiz pesca perfettamente Dries Mertens, libero di bucare Karlo Letica con un dolce pallonetto. Il VAR convalida il goal del belga e così i partenopei possono controllare a dovere il fraseggio cercando il raddoppio. Al 29′, però, l’episodio cambia il match: Lorenzo Insigne prende in pieno il palo e poco dopo Andrea Petagna buca Alex Meret per l’1-1. La reazione del Napoli non si fa comunque attendere. Al 35′ Eljif Elmas vince un contrasto sulla trequarti e serve José Callejon, che incrocia realizza la terza rete in campionato.

Nel finale del primo tempo potrebbe esserci gloria anche per Lorenzo Insigne, ma il 3-1 del capitano azzurro viene annullato giustamente per fuorigioco. Il numero 24 viene anche sostituito nella ripresa, senza nascondere un certo malcontento. La SPAL non si rende più pericolosa. Al 78′ è dunque Amin Younes, appena entrato, a fissare il risultato sul 3-1 su assist del solito Fabian Ruiz.

Scritto da Emanuele

Ultimissime calciomercato Napoli: Mertens e Callejon non sono ancora sicuri di rimanere

Napoli-SPAL 2-1 all’intervallo: Dries Mertens la sblocca subito, José Callejon torna al goal

Gennaro Gattuso in conferenza stampa dopo Napoli-SPAL: “Noi più di questo non possiamo fare”