in

Napoli, parla l’avvocato Mattia Grassani: “Non sento Aurelio De Laurentiis da 15 giorni, tutto fermo per le multe”

L’avvocato del Napoli Mattia Grassani ha parlato a Radio Sportiva anche della ripresa del calcio italiano. “Esistono margini per la proroga dei contratti dei tesserati calcistici. Proviamo a immaginare che tutti i tesseramenti siano spalmati su un arco temporale da una a cinque stagioni, se la FIGC stabilisce che il 30/6 non è più il termine di fine stagione, ma proroga fino al 2/8, allora potrebbe già intervenire un’automatica proroga per tesseramenti e contratti. L’aspetto economico può essere negoziato tra lavoratori e club, tenendo conto che per due mesi non si è lavorato. Fondamentalmente, nel rapporto dare-avere se nei mesi di marzo e aprile sono stati fermi, il saldo è più creditorio nei confronti delle società che non debitorio. Il provvedimento della Federazione permette di assolvere a situazioni paradossali, di club che rischiavano di giocare oltre il 30/6 con organici menomati. La proroga della stagione sportiva ha il compito di blindare organici e di consentire al conclusione campionati”.

Un commento anche sulla questione delle multe. “Non ho la situazione aggiornata, non sento De Laurentiis da almeno 10-15 giorni. Tutto è fermo a quanto era pendente prima del Coronavirus, quando i procedimenti stavano seguendo il loro corso, né accelerazioni Né rallentamenti ci sono stati”.

Scritto da Emanuele

SKY - Parla Giuntoli:'' Siamo concentrati. Tempistiche delle poste? Meglio cosi''

Napoli, quell’obiettivo sfumato di Cristiano Giuntoli: Jordan Veretout e la scelta sulla Roma…

Diego Armando Maradona

Napoli, Diego Armando Maradona ringrazia Ciro Ferrara: “Mi hai fatto provare una volta ancora l’emozione di essere parte di questo magnifico popolo”