in

Napoli, a Castel di Sangro arriva il cardinale Crescenzio Sepe: battuta in napoletano a Victor Osimhen

Il cardinale Crescenzio Sepe ha benedetto la stagione azzurra. Come ogni anno, l’Arcivescovo di Napoli è stato ospite del ritiro del Napoli che, per la prima volta, si è svolto a Castel di Sangro. Anche il presidente Aurelio De Laurentiis, Gennaro Gattuso e lo staff si sono quindi riuniti a semicerchio sul campo dello stadio “Teofilo Patini” per ascoltare le parole del cardinale.

“Non potevo non essere vicino al Napoli per portarvi simbolicamente l’abbraccio di tanti fedeli e tifosi che mi hanno detto di sostenere la nostra squadra del cuore. Vi vogliamo bene e il popolo napoletano crede in voi. Faccio gli auguri a Gattuso e ti dico, mister, che il tuo lavoro sarà ripagato, riuscirai ad ottenere ciò che noi desideriamo sia in Italia che in Europa. Abbiate fiducia in voi stessi, giocate come state facendo da squadra, tutti insieme uniti e forti. Perché se vince la squadra, vincete ognuno di voi e vince Napoli! Forza e coraggio. La presenza di tanti tifosi è il segno che sarete sempre sostenuti dalla passione e dall’amore di un popolo che vi sta vicino. In bocca al lupo e che il Signore vi benedica”. Il cardinale si è anche concesso ad una battuta in napoletano con Victor Osimhen, chiedendogli di segnare 5 goal in 5 minuti la prossima volta.

Scritto da Emanuele

SKY - Marchetti a Radio Marte ''Normale l'interesse dei top club per Fabián Ruiz''

Calciomercato Napoli, parla Luca Marchetti: “Alcune operazioni sono possibili solo con la cessione di Kalidou Koulibaly

Jorginho al City

L’agente di Jorginho rivela: “Con Maurizio Sarri sarebbe andato alla Juventus”