in

L’incredibile paradosso del giorno: multa per Arkadiusz Milik, però l’arbitro Antonio Giua viene fermato!

GAZZETTA - Ansia per Milik, infortunio e rinnovo tengono sulle spine il Napoli

L’episodio che ha visto Arkadiusz Milik protagonista contro il Lecce a causa di un rigore negato dall’arbitro Antonio Giua ha portato alla sentenza del giudice sportivo che ha punito il polacco per simulazione. Dopo l’ammonizione, dunque, anche un multa di 2.000 Euro “per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria”. Il paradosso è che però l’arbitro sarà fermato per un turno.

Forse non sarà una sospensione punitiva e il fischietto di Olbia sarà dirottato a qualche ruolo di secondo piano, ma le linee guida del Var sono chiare e a inizio novembre a Roma fu deciso che i contatti bassi in area di rigore vanno rivisti. Antonio Giua non l’ha fatto. Un singolo episodio ma talmente grave da condizionare tutta la partita. Tuttavia, a due giorni di distanza la giustizia sull’accaduto sembra solo parziale. Se l’arbitro è stato fermato, perché Arkadiusz Milik viene punito? O l’una, o l’altra.

Scritto da Emanuele

Mario Rui e il silenzio stampa: ''Non posso parlare''. E su Ancelotti..

Napoli, parla l’agente di Mario Rui: “Fatico a trovare degli errori commessi da lui”

''Il primo giorno di Gennaro Gattuso'', la società pubblica un video sui profili social

CDS – “Prima semifinale, l’Inter sfida Napoli e Gennaro Gattuso per andare avanti”