in

German Denis ricorda Napoli: “Non giocai quanto mi aspettavo”

L’ex Napoli German Denis ha parlato degli azzurri ‘Punto Nuovo Sport Show’ su Radio Punto Nuovo. “Quando arrivai al Napoli dovevo abituarmi ancora al calcio italiano, non giocai quanto mi aspettavo. Dal momento in cui sono andato all’Atalanta mi è stato dato tutto ciò che mi serviva, mi dispiace non aver dato il tutto per tutto in quei due anni. Mi sarebbe piaciuto tantissimo fare quello che ho fatto all’Atalanta, al Napoli. Tuttavia conservo bei ricordi in azzurro. Il Pocho Lavezzi? Siamo amici, sempre in contatto. Saltava l’uomo con una facilità assurda. Reggina? Bellissima esperienza, un tifo simile a quello di Napoli”.

Sappiamo che la B non è come la C, ma abbiamo un gruppo spettacolare: è stata questa la chiave della nostra vittoria. Abbiamo sbagliato poco durante il campionato, è stato giusto andare in Serie B. Atalanta? Non ho rimpianti. Gasperini ha imposto un modulo in cui arrivano palloni ovunque, forse è un piccolo rimpianto non essere in questa squadra. A mio tempo decisi di tornare in Argentina, sono contento di come siano andate le cose. Ad oggi è una squadra spettacolare. Un ricordo con il Napoli? Il goal del Milan ed uno con la Roma. Mi ricordo con piacere anche una partita con la Juventus. Reja? L’ho avuto al Napoli e all’Atalanta, è una grandissima persona, un allenatore molto bravo, dà molta fiducia ai suoi giocatori. Coppa Italia? Può vincerla il Napoli, ma non è facile”.

Scritto da Emanuele

GAZZETTA - Rottura totale. ADL non vuole il confronto con la squadra, è bufera

Sandro Sabatini rivela: “La chiamata di Aurelio De Laurentiis ha cambiato tutto, Dries Mertens era dell’Inter”

Lobotka

Napoli, Stanislav Lobotka salta l’Inter per un affaticamento muscolare al retto femorale sinistro