in

Gennaro Gattuso dopo Napoli-Atalanta: “La messa si fa una volta al giorno, io l’ho già fatta”

Quali sono le squadre che ha rifiutato Gattuso per sposare la causa Napoli?

Gennaro Gattuso ha parlato ai microfoni di Rai Sport al termine di Napoli-Atalanta. “Quando dite che siamo favoriti mi viene da sorridere. Con l’Atalanta non si è mai favoriti perché è una squadra tosta, che gioca a tutto campo e abbina fisicità e tecnica. Ci ha messo in grandissima difficoltà. Noi abbiamo fatto 3-4-3. Abbiamo tanti calciatori, come Elmas e Zielinski, che hanno fatto tantissime partite e bisogna fare delle scelte. Si gioca ogni tre giorni e bisogna mettere gente fresca. Abbiamo fatto bene in fase difensiva, in fase offensiva potevamo fare qualcosa in più, ma siamo corti là davanti. Osimhen ha fatto bene quand’è entrato, Petagna anche, ma sicuramente si poteva fare meglio in fase offensiva”.

Per poter sfruttare le seguenti promozioni è necessario cliccare sul book di riferimento ed effettuare l’iscrizione sui seguenti siti che operano in Italia in totale sicurezza

“(…) La messa si fa una volta al giorno, io l’ho già fatta e ora parliamo di calcio che è la cosa più importante, altrimenti non se ne esce più. (…) Si gioca ogni tre giorni, se si fa male Petagna che facciamo? Chiamiamo Bruno Giordano con la numero 10? (ride, ndr). Insigne ha preso una botta al polpaccio e gli dava fastidio, domani valutiamo. Mertens è in Belgio, sta facendo le terapie. Non è ancora al 100% e penso che ci vorrà ancora un po’ di tempo. Fabian Ruiz è ancora positivo. Domani se non sbaglio è il 21° giorno e se l’ASL gli darà il permesso potrà uscire di casa e venire a Castel Volturno per gli allenamenti individuali”.

Scritto da Emanuele

Gasperini

Gian Piero Gasperini dopo Napoli-Atalanta: “Nel primo tempo abbiamo avuto le opportunità migliori”

Umberto Chiariello di Canale 21

Umberto Chiariello insoddisfatto dopo l’Atalanta: “Questo 0-0 è l’ennesimo brodino di una squadra malata”