in

Claudio Ranieri sbotta: “Si potranno spingere al massimo questi ragazzi? Basterà un mese di preparazione?”

Ranieri
Ranieri

Ai microfoni di “Radio Anch’Io Lo Sport” su Radio Uno ha parlato il tecnico della Sampdoria Claudio Ranieri, ex Napoli. “Chi più chi meno, si sono ripresi tutti. Non è stato un bel sentire i miei ragazzi. Sentirli uno dopo l’altro colpiti dal male è stato molto brutto, ringraziando Dio, man mano che passavano i giorni, li sentivo più in forze e sempre con un alto spirito. E questo è stato importante. Non so se la ripartenza sia possibile o se non sia possibile. Io dico che i medici devono prendersi le loro responsabilità e capire se sia il caso di far riniziare o meno. Dal momento che è una malattia che nessuno conosce e nessuno sa come va a finire, i giocatori sono macchine di F1, vanno spinti al massimo. Si potranno spingere al massimo questi ragazzi? E basterà poi un mese di preparazione per andare a giocare tre partite a settimana? Io non posso rispondere sì o no perché non sono un dottore”.

“Io posso dire: ‘Ci fate ripartire, benissimo’. Si prendono tutte le precauzioni del caso, benissimo. Giochiamo tre partite a settimana, benissimo. Allora, facciamo cinque cambi a partita così cerchiamo di aiutare i ragazzi a recuperare meglio. Perché sennò li portiamo allo stress massimo e non mi sembra il caso di portare allo stress massimo quei giocatori, e non dico soltanto i miei, che sono stati colpiti dal Coronavirus”.

Scritto da Emanuele

Dalla Spagna insistono: Fabiàn Ruiz tra i primi obiettivi del Barcellona

Napoli, Martin Vazquez parla di Fabian Ruiz: “Può giocare in qualsiasi grande squadra”

Insigne si scalda, ma partirà dalla panchina. Il retroscena dal San Paolo

Napoli, Umberto Chiariello esulta: “Sono molto contento che Lorenzo Insigne si sia liberato da Mino Raiola”