in

CDS – Lionel Messi diventa l’Everest di cui parlava Gennaro Gattuso

Alla vigilia del match contro il Barcellona, Gennaro Gattuso aveva parlato di un Everest da scalare. Il Corriere dello Sport oggi in edicola ricorda le parole dell’allenatore azzurro e titola così: “Messi è l’Everest, il Napoli si arrende”. “Adios, però con dignità: e nella notte del «diez» (quello contemporaneo), ciò che resta del Napoli è un sogno che svanisce in fretta, rischia di trasformarsi in incubo, e però poi sistema il calcio al centro d’un villaggio globale illuminato a giorno da un alieno”, si legge.

“Lionel Messi è il fenomeno paranormale che «distrugge», rapidamente, le speranze e pure le illusioni. In mezz’ora sontuosa, tratteggiata da capolavori alla Gaudì, il Barcellona ristabilisce la verità, tutta la verità ed esclusivamente le gerarchie, lasciando al Napoli almeno l’onore. Il rischio di ritrovarsi frantumati, in certe notti, può essere enorme come quel Camp Nou che divora. E il Napoli che saluta agli ottavi ha almeno immaginato d’essere dentro una favola per dieci minuti appena, il tempo di vedere il sinistro di Mertens (3′) strozzato contro un palo esterno e poi di accorgersi che la legge non è sempre uguale per tutti, certo non per Lenglet, che spedisce prima Demme a carambolare su Koulibaly e poi di testa fa 1-0 tra lo sguardo distratto di arbitro e occhio tecnologico”.  

Scritto da Emanuele

UFFICIALE - Il Napoli tornerà in ritiro stasera

Dries Mertens dopo Barcellona-Napoli: “I primi 10 minuti abbiamo fatto bene”

Napoli, brutta tegola Koulibaly: il calciatore si ferma per infortunio. Le ultimissime

GAZZETTA – Barcellona-Napoli, tutti gli errori dell’arbitro Cüneyt Çakır