in

Cagliari-Napoli, Gennaro Gattuso in conferenza stampa: “Allan non si è allenato come voglio io e sta a casa”

Gennaro Gattuso ha parlato dalla sala stampa del Training Center di Castel Volturno per la conferenza della vigilia di Cagliari-Napoli. Ecco i passaggi principali delle sue dichiarazioni. “Allan non è convocato. Nessuna polemica, non si è allenato come voglio io e sta a casa. Domani è un altro giorno, senza rancore, quando torneremo se si allenerà come dico io verrà convocato altrimenti no. (…) Lo dissi: “Quando si chiuderà il mercato bisognerà pensare al Napoli 24 ore al giorno”. Io non posso gestire un giocatore, ma una squadra intera e non posso non essere coerente! Bisogna pedalare. Il VAR? Io sono sempre stato favorevole. Il calcio è cambiato, parlano tutti, deve parlare anche l’arbitro e spiegare cosa ha visto. Bisogna credere alla buona fede, poi qualche arbitro giovane si mette in difficoltà da solo. Ma l’arbitro deve dare spiegazioni”.

“Insigne, Mertens e Callejon in futuro? Non lo so, ho giocatori forti davanti, decido partita per partita. Io credo che sto dando poco spazio a Lozano, è vero, ma nessuno parla di Llorente che è un grande professionista, sempre a disposizione, meriterebbe molto di più ma parlate solo di Lozano perché è costato 50 milioni. Io le cose non le faccio per antipatia, ma per scelte funzionali al gioco ed ho il dovere di far esprimere tutti al massimo, poi vengo massacrato ma lo faccio in buona fede. In Messico mi stanno massacrando, mi hanno dichiarato guerra, pazienza, non ci andrò più, ma devo pensare al bene della squadra, mi dispiace per Lozano ma per tutti perchè sono giocatori fortissimi, ma davanti abbiamo tanta qualità”, ha detto il mister nel finale.

Scritto da Emanuele

Si Gonfia La Rete - Ci sarà domani il summit decisivo tra ADL e la squadra

CDS – Napoli, Aurelio De Laurentiis non ci sta: “Troppi torti, potrei chiedere i danni”

GAZZETTA - Ansia per Milik, infortunio e rinnovo tengono sulle spine il Napoli

Parla Mattia Grassani, legale del Napoli: “Mancano 10 rigori”