in

Andrea Agnelli sottolinea: “Noi pensiamo a chi vogliamo. Noi volevamo Maurizio Sarri, abbiamo preso Maurizio Sarri”

Calciomercato: Barcellona-Juve, a gennaio si profila un clamoroso scambio

Maurizio Sarri ha lasciato un segno chiaramente indelebile nei tifosi del Napoli. Il bel gioco non ha portato a nessun trofeo, ma ha esaltato i tifosi partenopei così come non erano riusciti a fare nemmeno allenatori più vincenti che avevano preceduto il tecnico toscano. Dopo Gonzalo Higuain, un altro pezzo grosso del Napoli ha lasciato il club azzurro dall’oggi al domani, sposando la causa di una squadra rivale: la Juventus. In un’intervista a Radio 24, il presidente bianconero Andrea Agnelli ha parlato anche della scelta dell’allenatore della scorsa estate. “Noi pensiamo a chi vogliamo. Noi volevamo Sarri, abbiamo preso Sarri. Conte bandiera juventina, capitano, ha vinto Scudetto. Conte è Juventus, non ho nessun timore di pensare che non lo sia. Rapporto cordiale, disteso, come dev’essere. Poi siamo professionisti, la sfida più affascinante è stata quella di riportare l’Inter a vincere. Conosco Zhang, lo stimo, è una sfida con la presidenza dell’Inter”.

Scritto da Emanuele

Napoli-Barcellona, parla il Questore: “Bisogna avere un po’ di pazienza per entrare allo stadio”

Ter Stegen teme il Napoli: “Ci aspetta una gara molto difficile”