in

Alfredo Pedullà condanna Maurizio Sarri: “Ricco, ma povero”

Alfredo Pedullà è tornato a parlare su La Gazzetta dello Sport di Maurizio Sarri, a poche settimane dall’esonero con la Juve: “Sarri non ha rabbia, ma malinconia, inquietudine, smarrimento misto a pentimento. Chelsea e Juve gli hanno gonfiato il conto in banca e arricchito la bacheca. Maurizio è ricco ma povero. Tornerà ricco quando allenerà e non gestirà. Quando gli diranno di mettere un pilota automatico, dopo avergli proposto una bella iniezione sul mercato, quando guarderà prima dentro la scatola. E se la troverà vuota, dirà no. In fondo, è colpa anche sua: lui non chiede mai, e sbaglia”.

L’epilogo sembrava inevitabile. Secondo alcune indiscrezioni, il tecnico non ha mai sviluppato un grande rapporto con Giorgio Chiellini e Douglas Costa, in particolare. Con questi presupposti era molto difficile continuare. Maurizio Sarri rimarrà a libro paga dei bianconeri ancora a lungo, almeno finché non troverà un progetto convincente che lo porti a sedere su un’altra panchina.

Scritto da Emanuele

Fonseca alla Roma

Calciomercato Napoli: la Roma offre Alessio Riccardi, gli azzurri vogliono Jordan Veretout

Chi è Sofyan Amrabat: età, altezza e identikit dell'obiettivo azzurro

Napoli, Carlo Alvino ricorda il caso di Sofyan Amrabat: “Ha ritenuto più semplice andare a Firenze”