Notizie Lazio: Brocchi si Ritira Dopo il Brutto Infortunio

Christian Brocchi  during his official presentationDopo la recente serie di infortuni Cristian Brocchi a 37 anni getta la spugna e appende le scarpette al chiodo. Lo annuncia la Lazio sul suo sito ufficiale: “Lo staff medico, in accordo con l’atleta Cristian Brocchi, comunica che nonostante tutti i tentativi terapeutici effettuati, conservativi e chirurgici, si è verificata definitivamente l’impossibilità a riprendere la consueta e regolare attività professionale.”

I medici della società biancoceleste esplicitano nello stesso comunicato le specifiche cause che hanno portato a questa decisione definitiva: “Il trauma riportato in data 26/11/2011, durante la gara ufficiale di Campionato Lazio-Juventus, ha comportato la presenza di un dolore persistente al piede destro e la sensazione di instabilità dell’articolazione metatarso falangea del secondo e terzo raggio. L’atleta ha riportato nel trauma una lesione capsulo-legamentosa grave a carico del secondo e terzo raggio del piede destro senza lesioni ossee associate. Il trattamento conservativo eseguito ciclicamente nel corso delle ultime due stagioni agonistiche non ha portato a risultati significativi, se non periodicamente, dal punto di vista clinico e funzionale. […] Nella gara di Campionato del 3/2/2013 Genoa-Lazio l’atleta ha riportato, inoltre, un’infrazione al livello della base del primo e del secondo metatarso ed una lussazione metatarso-falangea del terzo dito per cui, nella giornata del 5/2 è stato sottoposto a trattamento chirurgico di riduzione e stabilizzazione attraverso una sintesi percutanea”

Sinceramente sentito il commiato della società dalla collaborazione sportiva con l’ex Milan: “La Società ringrazia Cristian Brocchi per la professionalità dimostrata in questo lungo calvario augurandogli un’altrettanta carriera gloriosa lontano dai campi”.

Milanese cresciuto nel Milan, esordisce in C1 nella Pro Sesto e passa poi al Lumezzane dove si mette in mostra fino a guadagnarsi il passaggio in serie B al Verona di Prandelli che viene promosso in serie A terminando la stagione al nono posto. Con le sue buone prestazioni attira le attenzioni delle grandi e passa nel 2000 all’Inter ma la sua stagione è sfortunata sia per risultati che per infortuni; a fine stagione l’Inter lo scambia al Milan per Guglielminpietro.

Coi rossoneri (prima riserva dei titolarissimi Pirlo, Seedorf e Gattuso) vince tutto: Scudetto, Champions League, Coppa Italia, Supercoppa Europea e Italiana. Nel 2005 per giocare di più passa alla Fiorentina (ancora con Prandelli) conquista il quarto posto ma preferisce poi tornare al Milan dove riesce a debuttare in Nazionale e a vincere un’altra Supercoppa europea e una Coppa Intercontinentale. Nel 2008 il passaggio alla Lazio con cui si rigenera, vince una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana.

 

Scritto da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero (spesso troppo) è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter

Calciomercato Napoli, Scambio Inler-Guarin a Giugno?

Ultime Notizie Napoli, il Dott. De Nicola alla Roma a Giugno?