Maradona contro il razzismo: Queste cose non mi piacciono

Maradona non dimentica i suoi anni a Napoli e in particolare quando gli chiedono cosa pensa del razzismo e della discriminazione territoriale vissuta sui campi italiani da parte dei tifosi azzurri il Pibe de Oro risponde ricordando ciò che successe un anno quando il suo Napoli si recò a giocare contro l’Hellas Verona: “Arrivati allo stadio ci dissero: ‘Lavatevi’. Il nostro massaggiatore (Salvatore Carmando, ndr) mi disse: ‘Ti giuro che mi lavo tutti i giorni'”.

tifosi inter contro napoli

Dopo aver introdotto il tema attraverso l’aneddoto, Maradona ha voluto esprimere il proprio vivo dissenso contro queste forme di discriminazione: “Non mi piacciono queste cose, sono accadute anche a Madrid e Torino”. Da qui l’attacco alla Fifa che nulla fa per evitare certi razzismi sempre vivi e mai sopiti: “Siamo tutti uguali, ma alla Fifa seguono i loro interessi senza pensare al bene della gente. I pensatori della Fifa hanno 95 anni. Come fai a vedere la realtà se non puoi guidare una macchina?”.

Leggi anche — > Maradona e la droga: Non provatela mai, succedono cose orribili

Leggi anche — > Maradona e Papa Francesco: Se giocavo nel Napoli avrebbe tifato per gli azzurri

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Maradona su Tevez e Higuain: Alla pari! Grazie a Dio sono argentini

Maradona allenatore del Napoli? Solo se è ancora capace di fare miracoli