Catanzaro-Avellino: la Promozione per Dimenticare la Figuraccia del 2011

L’Avellino è riuscito ad ottenere la promozione in Serie B con una giornata d’anticipo sul campo del Catanzaro, una delle squadre più blasonate della categoria, e protagonista di ottime annate in A e B qualche decennio fa.

millesi

I tifosi irpini si sono così potuti lanciare nella festa, dopo una stagione trionfale che ha visto i biancoverdi essere sempre nella parte alta della classifica, salvo da dicembre occuparne saldamente la testa, eccetto qualche settimana in cui il Latina ha avuto la meglio: tanta gioia in città dopo aver visto un fallimento nel 2009, il primo per il glorioso sodalizio irpino.

Ma la vittoria di domenica al Ceravolo di Catanzaro, targata Zigoni, ha fatto sì che venisse riscattata anche la partita più brutta, e forse anche scandalosa, della storia recente dell’Avellino: nel 2011, quando l’Avellino militava in Seconda Divisione, andò in scena in terra calabra una partita che sulla carta avrebbe dovuto vedere gli irpini vincere, visto che si giocava contro una squadra che non avrebbe potuto evitare la retrocessione in serie D e soprattutto il fallimento.

La partita andò diversamente, con i giallorossi in vantaggio dopo 5 minuti e che con quel gol si aggiudicarono la partita, con lo scalpore di mezza Italia e soprattutto la rabbia dei tifosi: dopo qualche giorno uscirono anche voci circa l’esito previsto da alcuni giocatori per scommesse, che portarono Rinaldi e Marruocco fuori rosa e successivamente a svincolarsi.

La partita di domenica, per chi come Millesi e D’Angelo, unici superstiti di quella squadra, ha significato molto anche per riscattare il punto più basso della storia del calcio irpino, registratosi proprio in Calabria.

Leggi anche–> Avellino Calcio: Davide Zappacosta (Atalanta) e la generazione di fenomeni

Leggi anche–> Mariano Arini, da promessa del Napoli a pilastro dell’Avellino

Leggi anche–> CalcioMercato Avellino: Zigoni Rimane Anche il Prossimo Anno?

Leggi anche–> Calciomercato Avellino: Arrivano Radosevic e Roberto Insigne dal Napoli?

 

 

Scritto da Mattia Preziuso

Appassionato di calcio da sempre, e tifoso del Milan da anni.
Mi dedico alle maggiori news relative al club rossonero.
Seguo molto anche la Lega Pro.

Avellino, la Formazione dei “Bidoni” dal fallimento a oggi

Avellino in Serie B, l’ex Nassim Mendil esulta su Facebook