Calciomercato Napoli, Younes diventa un caso

Solo il tempo potrà raccontarci la verità sulla vicenda Younes ma, comuque vada, sarà difficile far digerire l’intera vicenda ai tifosi napoletani

La vicenda, inutile negarlo, è grottesca. Non sappiamo se effettivamente Younes stia provando a divincolarsi dal Napoli ma vero è che le dichiarazioni dell’attaccante dell’Ajax hanno del surreale. Il calciatore, che rinviò l’arrivo in maglia azzurra a gennaio, nega di aver firmato un contratto con gli azzurri, eppure da Napoli fanno sapere che in realtà ci sarebbero, oltre che messaggi e note vocali, ben 31 firme sul contratto che lo lega al club azzurro fino al 2023.

Probabilmente trascorrerà ancora qualche mese prima che il Napoli e i napoletani riescano a capire qual è la verità ma, intanto, un problema si pone. Se le dichiarazioni di Younes fossero confermate e se si verificasse davvero che la volontà del giocatore lo terrebbe inevitabilmente lontano da Napoli, la società partenopea potrebbe trattenerlo? E soprattutto, quale sarebbe il rapporto con la tifoseria napoletana?

Younes-Napoli, il calciatore convinto. Il Napoli contrattacca

Che ormai sia un caso è evidente. Durante la sessione invernale di calciomercato, dopo le visite mediche, Younes lasciò Napoli giustificando tutto con fantomatici motivi familiari. Arrivederci e appuntamento a fine campionato. Ora però in Germania sembrano convinti: il giocatore ha firmato con il Borussia Monchengladbach.

Intanto, mentre Younes sembra essere convinto di non aver firmato nessun contratto che lo leghi al Napoli dal 1 luglio 2018, il Napoli pare essere convinto del contrario. Younes, a gennaio, avrebbe firmato ben 31 volte il contratto che lo legherebbe al Napoli fino al 2023 dopo aver sostenuto le visite mediche.

Al di là dei risvolti legali, la certezza però resta soltanto una: sarà davvero difficile far digerire ai tifosi azzurri l’eventuale arrivo di Younes all’ombra del Vesuvio.

Calciomercato Napoli 2018-2019, per Torreira più di un indizio

Scudetto al Napoli, Pandev: “Lo meritano”