VIDEO – Constant lascia il Trofeo Tim per Cori Razzisti

“La mamma degli imbecilli è sempre incinta”. Mai proverbio è più azzeccato per definire i beceri cori razzisti che ieri sera hanno rovinato il Trofeo Tim che si stava giocando a Reggio Emilia. Nella terza gara, quella tra Sassuolo e Milan, al 32’ dagli spalti iniziano una serie di cori di chiaro stampo razzista nei confronti del difensore rossonero Kevin Constant.

Kévin Constant Giocatore MilanIl giocatore francese ex Chievo Verona, pronto a battere una rimessa dal fondo, chiaramente infastidito prende il pallone e lo scaglia contro le tribune, poi guadagna l’entrata degli spogliatoi. Interdetto l’arbitro, il signor Gervasoni, che non se l’è sentita di sospendere la partita ed è corso verso la panchina del Milan per chiarire che lui non aveva preso alcun provvedimento disciplinare nei confronti del calciatore.

A differenza di quello che successe lo scorso 3 gennaio quando a Busto Arsizio tutta la squadra rossonera abbandonò il terreno di gioco in solidarietà con Boateng che era stato preso di mira dai tifosi della Pro Patria, questa volta il Milan ha continuato a giocare e ha provveduto solo a sostituire il calciatore. Nella mattinata di oggi, così come fatto intendere a caldo da Allegri ci sarà lòa dura presa di poszione della società rossonera contro l’episodio.

Leggi anche — > Trofeo Tim stasera in diretta Tv su Canale 5: apre Juventus-Milan

Leggi anche — > Juve-Milan, Rigore Parato Robinho – Trofeo Tim (Video)

Scritto da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Calciomercato Napoli: acquisti, cessioni e trattative al 24 luglio 2013

Calciomercato Napoli: De Sanctis alla Roma? Trattativa bloccata