A Tiki Taka in onda sui canali Mediaset era presente l’allenatore del Verona Mandorlini che avendo forse mal digerito il 6-2 inflitto dal Napoli alla sua squadra ha accusato il San Paolo di averlo insultato per tutta la partita e che questi cori non sono stati sanzionati da chi di dovere.

Mandorlini intervenuto alla trasmissione televisiva condotta di Pierluigi Pardo sulla partita persa con il Napoli ha detto: “Il pubblico napoletano era ben disposto verso la squadra, ma 30mila persone mi hanno offeso, hanno offeso il tecnico della squadra avversaria e nessun provvedimento è stato preso. A noi invece per 2 buu razzisti ci chiudono la Curva. Dove erano gli ispettori a bordo campo, nessuno ha ascoltato nulla?”. E’ questa l’accusa lanciata dal tecnico veronese su dei cori certamente condannabili, se ci sono stati, ma che di certo non sono paragonabili con gli insulti razzisti e di discriminazione territoriale a cui si è prestato anche lo stesso allenatore qualche anno fa.

Infatti è noto come Mandorlini in occasione della presentazione della sua squadra dopo la vittoria dei play-off di Lega Pro contro la Salernitana si siaelevato a capo ultras invitando i propri tifosi a cantare cori “poco carini”. I supporters veronesi hanno in quella occasione prima gridato: “Salerno vaff****o” sotto lo sguardo compiaciuto del tecnico e poi lo stesso allenatore ha dopo lanciato il coro: “Ti amo terrone…“.

TUTTE LE NOTIZIE SU NAPOLI-VERONA